Eve Le Plume

Eve Le Plume

Seconde me una delle spiegazioni del ritorno del burlesque e l'allegria che si manifesta negli spettacoli. L'altra motivazione e che porta in scena una tipologia di donna che non è l'icona della bellezza attuale...

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Ringraziamo la splendida Eve le Plume per aver accettato la nostra intervista. Ci accoglie con un bellissimo sorriso a poche ore dal debutto romano al salone margherita portando in scena "L'Ultimo Spettacolo"

La domanda che le pongo è la seguente: Roma l'affascina sempre come città ?

Roma è una delle città più belle del mondo non solo d'Italia, come è possibile non essere affascinati dalle meraviglie della capitale.

Dei tanti luoghi all'aperto e tra i vari monumenti, dove le piacerebbe fare uno spettacolo ?

Be mi piacerebbe realizzare uno spettacolo in piazza di Spagna, una piazza un pò abusata dagli eventi ma sempre bellissima e affascinante.

Parliamo de "L'ultimo spettacolo" in scena qui a Roma ?

Allora questo spettacolo ha una storia e una trama, non è un contenitore come sono le serate burlesque è un giallo noir dove in scena troviamo cinema, recitazione,musica dal vivo,infatti lo considero un bell'esperimento in cui si uniscono queste tre cose che danno un'immagine molto sofisticata. Io sono molto orgogliosa di questo progetto perchè portato avanti da ragazzi che hanno dalla loro una buona volontà fuori dal comune. E' difficile portare in italia questi progetti l'arte comincia a diventare un mestiere un pò difficile. Adoro lavorare con tutti loro a partire dal regista Regia di Cristiano Gazzarrini ,Enrico Savini Alberto Orlandi, Giuditta Sin Rita Lynch e tutta la crew.

Lei di giorno è timida e dimessa, sul palco sfrontata ,sensuale. Grazie a trucco, parrucco e tanta ironia ? In quale momento sente l'adrenalina andare fuori controllo ?

Guarda, questa è una domanda che mi fanno spesso nelle interviste e la risposta è scontata. Voglio fare chiarezza, tutti credono che io sia sdoppiata , nella realtà è sul palco sono la stessa persona non sono, "sezionata",non ci sono differenze: il palcoscenico enfatizza alcune mie caratteristiche ma io mi sento una persona normalissima.

Nel burlesque è fondamentale la musica di accompagnamento ,nell'esibizione dell' artista spulciando nei vari forum dedicati a quest'arte ho letto che Fever di Peggy Lee è un pezzo che è divenuto un classico tra le artiste di Burlesque, a volte abusato, ma è fuori dubbio che si tratta di una bellissima canzone. Lei è d'accordo su questo mia ricerca oppure lei ama follemente un motivo magari di nicchia ?

Io attingo per molti dei miei spettacoli da musiche francesi se devo citare un nome Edit Piaf magari temi solo musicali e non cantati. Rispetto al brano feever ci sono magari persone che si avvicinano al burlesque per la prima volta e prendono anche dei successi anche scontati che possono avvicinare il pubblico che non conosce il genere : non sono contraria

Citando il poeta Alexandre Pope "Si muove come una dea e ha l'aspetto di una regina"....

Io mi sento una creatura onirica non so se regina o se dea ,in questo spettacolo impersono una dea : mi piacerebbe sentirmi entrambe le cose.

Un documentario racconta la vita avventurosa e straordinaria di Bettie Page ora le chiedo se lei ha avuto modo di vederlo e soprattutto lei è diventata una star di questa arte per far dispetto a qualcuno ?

Io volevo diventare importante nel mondo burlesque perchè se deve fare una cosa, deve essere fatta bene e al meglio per me è molto importante non creare antipatie o fare dispetti agli altri sicuramente non l'ho fatto per far dispetto a qualcuno.

Il fotografo newyorkese Stephen La Marche è specializzato in scatti di moda, nudi e burlesque. Una sua affermazione mi ha particolarmente colpito :

Spesso si dice che nei momenti di crisi ci si ricopre di pallettes per essere un pò più allegri. Seconde me una delle spiegazioni del ritorno del burlesque e l'allegria che si manifesta negli spettacoli. L'altra motivazione e che porta in scena una tipologia di donna che non è l'icona della bellezza attuale. E siccome non tutti si riconoscono nello stereotipo di bellezza c'è bisogno di questi spettacoli.

Per gli accessori che le permettono delle splendide esibizioni lei dove ricerca gli abiti ? Nei mercatini quelli un pò vintage oppure anche lei è una che passa del tempo su internet per trovare qualcosa di adatto ?

Io creo da sola i miei abiti ,partendo dal tessuto sino alla singola perlina.

Tempo fa a Palermo hanno allestito uno spettacolo burlesque per i detenuti nel penitenziario borbonico hanno sfilato curve femminili e paillettes, piume e lustrini, semi-spogliarelli per la gioia infoiata di galeotti con gli occhi fuori dalle orbite. Queste iniziative la rendono orgogliosa di aver scelto questo tipo di performance?

Si certo come tanti spettacoli è bello portarli in altri luoghi dove possono essere visti.

Se la sentirebbe di creare corsi all'interno delle carceri femminili?

Si, io non amo tantissimo fare i corsi di burlesque perchè non hanno senso però se può diventare un passatempo ed un pomeriggio divertimento per persone che hanno una vita un pò triste volentieri.

Il burlesque è ormai uno stile di vita e nella sua capitale New York, dove tutti hanno già visto tutto, è una gara continua a trovare una nicchia, una specializzazione, una sotto-categoria, addirittura hanno creato persino uno spettacolo sul tema dell'ebraismo. iI questo caso non ci sono state polemiche ma io le chiedo : lei in occasione del giubileo potrebbe studiare un'esibizione sul tema papale ?

No, non amo mischiare religione e spettacolo, sono argomenti delicati che potrebbero offendere delle persone. Amo fare degli spettacoli garbati che rispettano tutti :Non bisogna toccare quei tasti.

L'Italia è un paese bigotto ?

No, non credo se posso ricollegarmi alla precedente risposta,penso che se in Italia si fanno le cose con garbo, questo paese è pronto ad accoglierle.

Sa dirmi tre difetti del burlesque ?

Il burlesque non è che in se abbia dei difetti, mi è capitato di assistere a spettacoli fatti male,orrendi improponibili, dipende sempre da chi lo porta in scena.

“Ma quale burlesque! era un puttanaio” -La testimonianza di Melania Tumini sulle serate di Arcore a casa di Berlusconi : le hanno dato fastidio certe parole ....

Certo lui ha cercato di mascherare un pò, ho avuto dei problemi in quel periodo perchè ovviamente accostavano queste due cose nei miei riguardi : è stato poco carino anche nei riguardi di chi faceva altri spettacoli probabilmente era un puttanaio non uno spettacolo di burlesque.

Un tatuaggio sul corpo di un'artista del burlesque è un vantaggio nell'esibizione oppure no ?

Ma questa cosa in realtà dei tatuaggi non si capisce da dove arrivi, le donne in passato non erano tatuate "Il burlesque" si rifà a modelli femminili dalla fine dell' ottocento agli anni cinquanta,sfido a trovare delle artiste tatuate. Erano tatuate le donne dei circhi quindi se associamo il burlesque al circo può essere filologicamente corretto. In realtà non è lo stesso filone quindi non ha senso.

La performer di burlesque Dita Von Teese ha creato una linea di lingerie per neo-mamme sexy : una scelta imprenditoriale azzeccata ?

No ,non solo per loro ha creato una linea di lingerie, ma per tutti. Un'ottima strategia pubblicitaria.(ride)

Lei in futuro si vede dietro una scrivania con delle idee manageriali oppure ad insegnare quello che lei ha imparato nella sua carriera?

A me piacerebbe restare sul palco il più possibile cercando di evolvermi, quando non avrò più forza per far girare le nappine ,mi piacerebbe aiutare gli altri artisti sia per i costumi che per la messa in scena.(ride)

Nel burlesque si ruba con gli occhi ?

No,si ruba studiando e più si apprende ,più è facile portare sul palco spettacoli comprensibili, evocativi è belli.

C'è una bella differenza tra burlesque e striptease?

Io ho visto spettacoli burlesque molto più erotici dei striptease,quindi questi generi ultimamente si confondono . La differenza è che il burlesque nasce per prendere in giro gli stereotipi della sensualità tradizionale ma se poi è fatto male non si capisce.

Parlando di cinema e burlesque è uscito in Italia " Pane e burlesque" di Manuela Tempesta ha avuto modo di vederlo ? Rimane difficile portare sullo schermo questa forma d'arte ?

Questo film lo abbiamo presentato tempo fa assieme alle due protagoniste al chiambretti show .Tanti amici lo hanno visto ma io in verità non ci sono ancora riuscita.(ride)

Parliamo di cultura letteraria L'Istat, afferma che ci sono lettori in calo anche nel 2015 Ma le donne salvano i libri. In Gran Bretagna impazza ‘naked book club’, lettura desnuda di romanzi e racconti delle artiste del burlesque. Cosa pensi di questa iniziativa e quale libro ti piacerebbe leggere di fronte al tuo pubblico?

Allora leggere nuda un libro di fronte al mio pubblico non lo farei mai. Io non sono per la censura sono per la libertà di ognuno penso che tutti possiamo fare quello che vogliamo. Quindi benchè con l'iniziativa non sia d'accordo, sono felice che esista. Mi piacerebbe proporre come lettura la biografia di Gypsy Rose Lee che ho trovato divertente e spassosa :sarei contentissima se la gente lo leggesse.

Progetti per il futuro ?

Teatro ,teatro,teatro,teatro teatro.

In bocca al lupo per tutti i suoi progetti.

VALERIO DE BENEDETTI 

© Riproduzione riservata

Multimedia