Evento Danza Orientale Allo IALS

Evento Danza Orientale Allo IALS

Al Centro Nazionale di Musica, Danza e Teatro l’artista e insegnante qualificata di danze e cultura orientale Nadia Slimani ha tenuto uno stage con grandi consensi

257
stampa articolo Scarica pdf

IALS, dal 1962 a via Cesare Fracassini a Roma, è il centro che costituisce una garanzia per l’aggiornamento e perfezionamento nelle varie discipline artistiche come quelle teatrali, musicali e di danza. Infatti, l'attività d'informazione s'incrocia con tutti i generi ed inoltre con le attività di produzione nazionali ed internazionali con selezioni, casting di musicisti, ballerini, cantanti, di organizzazioni come: Walt Disney, Cirque Du Soleil, Cunningham, Balletto Finlandese, Wyoming Dance (USA).

L’attività dello IALS è piuttosto intensa soprattutto riguardo alla danza con oltre 80 maestri che durante l'arco della settimana esercitano con lezioni di ogni genere oltre che con l’organizzazione di diversi workshop intesi a perfezionare anche nelle più interessanti novità dei vari settori.

E fra le tante iniziative un ottimo consenso riscontra lo stage dedicato alla danza orientale che si ripropone di introdurre non solo alle tecniche del ballo ma anche ai principi di un’interessantissima cultura. Così l’ultimo evento tenuto dall’insegnante Nadia Slimani ha potuto contare su un nutrito numero di partecipanti che hanno potuto apprendere le nozioni base di una delle più antiche arti del movimento.

Una danza che favorisce l’armonia di mente, cuore e corpo e permette di esprimere pienamente la propria personalità attraverso l’apprendimento di coreografie pensate per donare al fisico eleganza, sensualità, grazia ed elasticità. Proprio per entrare in questo affascinante universo Nadia Slimani, artista e insegnante qualificata di danze e cultura orientale, propone corsi individuali e collettivi dove la danza orientale è un mezzo non un fine, per favorire l’incontro tra mente, anima, cuore e corpo, attraverso la trasmissione di un sapere millenario.

Il percorso consente di esplorare il mondo interiore ed esteriore che sono intimamente connessi, oltre a dare la possibilità di ascoltare il battito del cuore che diventa la principale sorgente di suono per guidare la danza. Allieve protagoniste dello stage e workshop allo IALS sono state Giovanna Bandini, Marcella Jace, Elena Castore, Stefania Sereni, Daniela Bianchi, Federica Fidanza, Laura Fidanza, Ilaria e Mariolina, tutte disponibili ad avvicinarsi alla danza orientale per migliorare l’aspetto fisico e mentale, per rafforzare la propria emotività, per creare occasioni di incontro o, semplicemente, per curiosità e divertimento.

                                                                                    Rosario Schibeci 

© Riproduzione riservata