SMART CITY E SMART MOBILITY, SICUREZZA E DIGITALIZZAZIONE

SMART CITY E SMART MOBILITY, SICUREZZA E DIGITALIZZAZIONE

SOTTO LA LENTE DI MOTOR VALLEY FEST DIGITAL-Tavole rotonde, dibattiti e networking all’insegna dell’Innovation & Talents

stampa articolo Scarica pdf

La seconda giornata del Motor Valley Fest digital è stata caratterizzata da due importanti eventi dedicati agli addetti ai lavori, con un particolare focus sulla mobilità, sul mondo del trasporto su gomma e sui giovani.

Il Masa Day Digital, organizzato da Masa (Modena Automotive Smart Area), realizzato con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministro per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, e coordinato da UNIMORE - Università di Modena e Reggio Emilia. Tavole rotonde digitali dedicate alle tematiche della mobilità smart, con tre sessioni: la prima con l’introduzione ed i saluti dei rappresentanti delle istituzioni territoriali e nazionali; le altre due rispettivamente intitolate “connettività e mobilità intelligente” e “sostenibilità e mobilità urbana”.

E nella prospettiva di supportare la ricerca è stato siglato oggi 15 maggio il “Protocollo d’intesa interministeriale Mit e Mid in materia di innovazione per la guida autonoma e connessa in ambito urbano ed extraurbano”, dalle ministre Paola de Micheli (Infrastrutture e Trasporti) e Paola Pisano (Innovazione Tecnologica e digitalizzazione) insieme al sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e al rettore di Unimore Carlo Adolfo Porro. L’obiettivo dell’intesa è rafforzare la ricerca e la sperimentazione sui veicoli innovativi a guida autonoma e connessa, con particolare attenzione alla sicurezza nella prospettiva di un sistema di mobilità sostenibile post Covid-19.

«Da Modena e con il sostegno del Governo – ha commentato Andrea Corsini, assessore a Mobilità e Infrastrutture della Regione Emilia-Romagna – arriva una lezione importante su come sviluppare la mobilità del futuro in stretta integrazione con il sistema universitario e le imprese».

Il mondo del trasporto su gomma, dalla costruzione, alla distribuzione fino all’assistenza e quello delle opportunità occupazionali e formative, sono stati sotto la lente d’ingrandimento dell’evento dal titolo “#Meccatronicocercasi. L’innovazione corre su strada nel settore dei veicoli industriali”.

All’evento, organizzato da UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) Sezione Veicoli Industriali e Autopromotec (la più importante fiera internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico), con la collaborazione di GM-Edu (Programma di Formazione Scuola Lavoro), hanno partecipato virtualmente oltre 500 studenti di scuole superiori e università di tutta Italia, con la moderazione di Guido Meda. Relatori sono stati Franco Fenoglio, Presidente della Sezione Veicoli Industriali; Renzo Servadei, Amministratore Delegato Autopromotec, con le testimonianze di Alessandra Lucaroni, titolare dell’officina Ormia di Fiano Romano e i due tecnici d’officina Nicola Rossetti (officina Lodotruck di Filago) e Giuseppe Longobardi (officina LR Truck di Salerno).

Motor Valley Fest è realizzato da Regione Emilia Romagna – APT Servizi, Comune di Modena, Comune di Maranello, Associazione Motor Valley Development, Meneghini & Associati, con il supporto di Enit, ACI, Anfia, UNRAE sezione veicoli industriali, Autopromotec, MUNER, Camera di Commercio di Modena, Fondazione di Modena, BolognaFiere, Motorsport Network e finanziato nell’ambito dei Fondi Europei 2014-2020 della Regione Emilia Romagna – Por Fesr. UniCredit è main sponsor dell’evento. Media partner RAI e Wall Street Journal.

Sul sito web www.motorvalleyfest.it e i canali social dell’evento sarà possibile visualizzare tutte le informazioni aggiornate relative all’edizione 2020.

© Riproduzione riservata