YES ART ITALY

L’ExGarage di via Prenestina 704 a Roma riapre le sue porte il 26 e il 27 settembre 2020, con l’inaugurazione della mostra-evento jumPOP con una collettiva di otto artisti conosciuti sul territorio romano e nazionale

stampa articolo Scarica pdf

Dal 29 novembre 2019 l’associazione culturale YES ART ITALY, diretta dal dott. Paolo Valentini, insieme ai ragazzi di SINTESI a.p.s. inaugura nel quartiere di Tor Sapienza l’ExGarage situato in via Prenestina 704, non lontano dal Maam (Museo dell’Altro e dell’Altrove) e al Teatro del Quarticciolo. Si tratta di un project space di oltre 4000mq aperto a tutte le associazioni culturali e ai singoli artisti ma anche alle aziende italiane legate al food & wine che ricercano un costante rapporto con arte e cultura. Una parte di questo spazio è dedicato al fare e ospita laboratori di vario genere, come ad esempio uno studio di post-produzione audio-visivi e videomapping, una tipografia a caratteri mobili (SLAB), un laboratorio di lavorazione e restauro del legno e uno di realizzazione di arazzi. La mission di questo luogo, in breve, è quella di promuovere attività culturali e artigianali aperte al pubblico, in un contesto periferico dove difficilmente si hanno iniziative di questo tipo.

Dopo la lunga pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria, ExGarage finalmente riapre le porte. Il 26 e il 27 settembre 2020, è in programma l’inaugurazione della mostra-evento jumPOP! Tra colori e forme che vedrà come protagonisti una collettiva di otto artisti conosciuti sul territorio romano e non solo: Maupal, Omino 71, Easypop, Lac, Nicholas Caropreso, Davide Cocozza, Fabio Ferrone Viola e Jacopo Truffa.

Come suggerisce il titolo, spiega la curatrice Anna Valeria Puzzo, con questa rassegna si vuole fare un salto nella cultura pop contemporanea, uscendo fuori dall’idea fossilizzata degli anni ’60 che invade ricorrentemente gli spazi espositivi portando, spesso, ad ignorare che questa corrente artistica esiste ancora ed è riuscita a adattarsi al Pop del millennio in cui viviamo.

Durante l’evento, scandito in due giornate, sono previste attività performative live da parte degli artisti stessi con stampa in 3D, live painting, serigrafia su tela e performances. Ad affiancare le arti visive ci sarà la musica live che ripercorrerà, in acustico, le maggiori hit del Pop internazionale degli anni ‘70, ‘80, ‘90 e 2000.

Inaugurazione: 26 e 27 settembre 2020

Ingresso: 5€ (quota associativa)

© Riproduzione riservata