Ribalte Di Enzo Garinei Si Fa In Tre

Ribalte Di Enzo Garinei Si Fa In Tre

Scuola di teatro Ribalte. La presentazione, perché essa ha bisogno di tutte le età. La recensione di UnfoldingRoma

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Enzo Garinei e la tradizione. La sua scuola di teatro Ribalte si rinnova e apre le porte a chi vuole cimentarsi con la recitazione teatrale. Un rimarchevole esempio sul territorio vuole comunicazione e circolarità per riprendere il vero senso di professionalità.

Un’esperienza che non bisognerebbe mai lasciarsi sfuggire è quella di assistere alle conferenze stampa. Purtroppo, a volte, non è possibile e quando l’opportunità si presenta la si coglie al volo, senza esitare.

Il 18 settembre, al Teatro Ambra alla Garbatella di Roma, si è tenuta la conferenza stampa presieduta da Enzo Garinei e Enrico Maria Falconi i quali hanno introdotto le novità circa la scuola di teatro Ribalte. Nata nel 1986 è al suo 30esimo anno di formazione e da quest’anno triplica. Oltre la presenza nella capitale – Teatro Ambra alla Garbatella – farà respirare la sua aria anche a Civitavecchia, teatro Nuovo Sala Gassman e a Rocca di Papa, Teatro Civico.

L’esigenza di Garinei, da oltre 60 anni sulle scene tra prosa e commedia musicale, è proprio quella di abbracciare tutti i campi del teatro per questione istintiva. Esempio rimarchevole sul territorio, il maestro si avvicina ai giovani e punta a dar loro l’opportunità di studiare anche in città di provincia.

Non sottovaluta la tecnica, soprattutto, perché prestare attenzione a voce e testo è essenziale. Trattare la parola come nota musicale è prendersene cura. Dizione. Scandire la parola vuol dire non perdere il senso della lettura ad alta voce che porta ad ascoltarsi comprendendo gli sbagli e il testo.

Garinei dibatte sul fatto che ci sia la tendenza a mangiarsi le parole e, con la velocità con cui sono espresse, notiziari, TG e pubblicità sono incomprensibili. Sempre secondo la sua idea sono molte le scuole di recitazione, molti attori ne vengono fuori e la domanda persistente è: “...ma dove andranno?”

Ecco perché Ribalte si rivolge a loro. L'auspicio del direttore artistico è che essi escano fuori padroneggiando una dialettica precisa con l’orgoglio di essere preparati a livello intellettuale e professionale. La necessità è soffermarsi e concentrarsi sul lavoro che si svolgerà in nove mesi, un parto, studiando recitazione, dizione, improvvisazione, canto e movimento scenico.

Una scuola economica, priva di finanziamenti regionali né sovvenzioni, che permetterà, mediante attitudine e impegno, di raggiungere gli obiettivi prefissati. Anche se in breve tempo. Enzo Garinei sostiene che un giovane non può perdere 3 anni di studio se possiede talento ed è bravo.

Un’ulteriore ora di lezione sarà dedicata alla Storia del Teatro, per approfondire i grandi autori e quelli contemporanei e acquisire le tecniche insite al teatro. Ma, senza avvalersi di alcun metodo perché Garinei punta a trasmettere ciò che ha imparato durante la sua carriera.

Punto cardine la disciplina. No assenze, puntualità e non fumare. Inoltre, un tesserino concederà agli studenti agevolazioni, riduzioni e la possibilità di assistere a prove generali e spettacoli teatrali. Perché andare a teatro è importante, chiave per entrare dentro il mestiere che si desidera fare.

Al termine degli studi si riceverà un attestato di professionalità e di frequenza a firma del direttore artistico e del corpo docenti. Il valido team è composto da Manolo Casalino, Federico Perrotta, Enrico Maria Falconi, Andrea Garinei, Enzo Storico, Ilenia Costanza, Elisabetta Tulli, Francesca Borrelli e lo stesso Enzo Garinei i quali avranno l’ardire di insegnare le loro conoscenze.

Il gran finale prevede la messa in opera di due spettacoli, di prosa e una commedia musicale. Infatti, canto e movimento scenico saranno le principali materie impartite, figlie della commedia musicale cara al grande maestro. Tutte le fasce di età sono ammesse alla scuola perché essa ne necessita, tutti sono utili per il teatro per interpretare parti e personaggi.

Molti gli aneddoti scaturiti dal piacevole colloquio e tanta energia è emersa la quale circolerà grazie alla sinergia tra le scuole. Stage sono previsti in Spagna, USA e Gran Bretagna. La tradizione, necessaria e da riscoprire, creerà la professionalità che si viveva ai tempi della giovinezza di Garinei ove tutti lavoravano collettivamente per un prodotto comune, funzionale e di gran qualità.

Annalisa Civitelli

Foto di Adriano Di Benedetto

© Riproduzione riservata

Multimedia