Villa Giulia Temporary Garden

I Giardini del Museo Nazionale Etrusco si aprono al pubblico per un interessante mix tra cultura, drink e street food

stampa articolo Scarica pdf

Roma ha tanti difetti ma un grandissimo pregio: oltre ad avere immensi e meravigliosi luoghi conosciuti in tutto il mondo, cela nel suo ventre luoghi magici e sconosciuti che a volte sta a noi scoprire ma a volte ci devono essere svelati e consegnati. E' questo il caso dei Giardini del Museo Nazionale Etrusco, situati alle spalle del Ninfeo, nell’area di Viale delle Belle Arti, il cui ingresso si trova nella rinomata Piazza Thorvaldsen. Valentino Nizzo, Direttore del Museo Nazionale Etrusco ha ben pensato di dare una nuova vita ai Giardini, attraverso un progetto culturale che vede partecipare il Parioli Theatre Club e il Flaminio Garden.

Ieri sera è stato finalmente svelato e inaugurato questo splendido luogo della cultura che di sera si trasforma in un luogo di pace e musica, aperto dalle 19.00 alle 02.00  fino al 30 settembre. Un luogo che ospiterà eventi, in particolar modo concerti, ma sarà anche semplice luogo dove distendersi e poter gustare drink ricercati e usufruire della proposta culinaria di CargoLab, che accoglierà il pubblico con uno Street Food servito in stile Bistrot.

Giardini del Museo Nazionale Etrusco, dunque, offriranno cultura e intrattenimento: cocktail bar e musica dal vivo, con selezioni musicali ricercate, passeremo dall'omaggio a “Buena Vista Social Club”, all'omaggio alle colonne sonore firmate Walt Disney o ai grandi della musica Jazz, passando per Pino Daniele o il Maestro Ennio Morricone, fino ai DjSet dalla Groove Experience.

Il Direttore del Museo Valentino Nizzo così commenta entusiasta: «Sono lieto di aver colto l’occasione di valorizzare questa area dei giardini di Villa Giulia che, sin dall’inizio del mio mandato, è stata al centro di un progetto di recupero e riqualificazione che è finalmente quasi giunto a compimento e che, grazie al progetto culturale “Villa Giulia Temporary Garden”, avrà una straordinaria anteprima sin da questa estate. L’auspicio per il futuro, è che la visita al Museo di Villa Giulia, possa rappresentare un’esperienza da vivere sia dal punto di vista culturale, che sul piano più ampio del benessere, che questi luoghi possono ancora generare in tutto il loro splendore. Nell’ambito di questa inedita collaborazione, mi fa molto piacere evidenziare come si sia colta l’opportunità offerta dal nostro abbonamento, per donare a un significativo numero di privilegiati visitatori quella che a tutti gli effetti può essere definita un’esperienza multisensoriale, che consentirà di conoscere da vicino anche le ricchezze uniche del nostro museo. Un modo per continuare ad ampliare la comunità che circonda e “vive” Villa Giulia e che sa di poter tornare ogni volta che lo desidera, per scoprire anche nei dettagli più segreti, uno dei luoghi più straordinari della Capitale».

Ebbene sì! Per rendere ancora più forte queste gemellaggio tra cultura e intrattenimento i primi 1000 visitatori del Villa Giulia Temporary Garden saranno omaggiati con un abbonamento trimestrale che consentirà loro di visitare il Museo Etrusco.

Direi sia proprio il caso di prenotare, vivere un nuovo spazio meraviglioso nel cuore di Roma e poter allo stesso tempo visitare uno dei Musei Nazionali più belli e ricchi di un patrimonio culturale e artistico che ci invidia tutto il mondo!

Alessio Capponi 

© Riproduzione riservata