TACCHI MISTI ALL’OFF OFF THEATRE

TACCHI MISTI ALL’OFF OFF THEATRE

Da mercoledì 20 aprile al Teatro di via Giulia una prima nazionale con una compagnia tutta al femminile diretta da Ferdinando Ceriani

stampa articolo Scarica pdf

All’Off Off Theatre di via Giulia a Roma, da mercoledì 20 a domenica 24 aprile, arriva in prima nazionale, “Tacchi misti”, di Gloria Calderòn Kellett, uno spettacolo divertente interpretato da una compagnia tutta al femminile composta da Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Carlotta Proietti e Silvia Siravo, per la regia di Ferdinando Ceriani, prodotto da Politeama srl.

Uno spettacolo “al quadrato”: quattro attrici, sedici paia di scarpe, sedici personaggi femminili, dalla vigilessa alla donna incinta, dalla suora alla venditrice di olio di serpente, dalla ragazza Emo alla donna manager. Sono questi gli ingredienti di “Tacchi misti”, una divertente e irriverente galleria di donne, ognuna con la propria storia. Sulle musiche originali di Benedetto Ghiglia, le quattro interpreti, con ritmo veloce e serrato, raccontano, ballano e cantano, dipingendo una umoristica sequenza di ritratti femminili.

Le donne moderne e variopinte di “Tacchi misti”, che conserva alcune sfumature in lingua originale ed evoca, a tratti, il musical, giocano con la quarta parete per coinvolgere e travolgere il pubblico nelle loro esperienze ironiche, graffianti, audaci, in una parola: divertentissime.

Dalle note di regia di Ferdinando Ceriani si apprende che “Lo spettacolo è una sorta di roulette russa dove a ogni numero corrispondono un paio di scarpe e un personaggio (la fidanzata, la casalinga, la cinica, la dea, la suora, la prima donna …). Ognuna di queste figure femminili investirà il pubblico con la sua storia. Ed è proprio il caso di dire “investirà”, perché queste donne non si limitano a raccontare di sé, ma cercano incessantemente nel pubblico una spalla, un complice o un antagonista. Tacchi misti è la celebrazione della donna moderna finalmente libera dalla fobia della padella antiaderente”.

Come dichiarato da Gloria Calderòn Kellett “Trovare un uomo che vale è impresa difficile. Trovare un buon monologo, ancora di più. Specialmente se sei una ragazza. Così ho deciso di mettermi a scrivere monologhi per donne… ed è così che sono nati i miei spettacoli teatrali. Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di incontrare molte donne interessanti e questi monologhi sono una dichiarazione d’amore verso di loro”.

© Riproduzione riservata