LA TERZA PERSONA

Domenica 22 maggio, alle ore 18, a Cappella Orsini in via di Grottapinta 21, a Campo dei Fiori, è in scena la commedia di Henry James con la regia di Marco Medelin.

stampa articolo Scarica pdf

Appuntamento molto speciale, domenica 22 maggio, nella particolare struttura di Cappella Orsini in via di Grottapinta 21, nel quartiere romano di Campo dei Fiori, per la messa in scena di “La Terza Persona” tratto dall’omonimo racconto di Henry James. Grande osservatore delle società europea e americana a cavallo tra Ottocento e Novecento, nonché autore dell’inquietante Giro di vite, da cui prende spunto il film The Others, Henry James è stato sorprendentemente anche uno scrittore leggero. Nel racconto ‘La terza persona’, torna sull’argomento dei fantasmi che si celano in antiche dimore ma stavolta con un tono divertito, giocando con vizi e pregiudizi, perbenismo e spudoratezza della vecchia Inghilterra che egli amava tanto. Lo spettacolo teatrale omonimo è un adattamento di quel racconto frizzante con qualche sfumatura soprannaturale. Tutto nel più tradizionale humour British perché, come afferma una delle protagoniste, “Noi non siano italiani, siamo inglesi”.

Come sottolineato dal regista Marco Medelin “La verità è che con gli interpreti, nonché autori delle musiche e dei costumi, abbiamo adattato questo racconto perché ci divertivano le allusioni, gli imbarazzi e i sentimenti inconfessabili delle due signorine protagoniste. Lo stesso divertimento siamo lieti si trasmetta anche agli spettatori che assisteranno nello splendido spazio della Cappella Orsini, scenografia ideale per questa storia.” Ad interpretare “La terza persona” ci sono Silvana Rossomando, Gabriele Sisci e Michela Totino con le musiche di Gabriele Sisci e i costumi di Silvana Rossomando e Michela Totino.

© Riproduzione riservata