GLI SPETTACOLI DEL REGISTA GUERINI DA NON PERDERE

GLI SPETTACOLI DEL REGISTA GUERINI DA NON PERDERE

Al Teatro Ugo Betti di Roma il 9, 10 e 11 dicembre tre spettacoli diversi per raccontare al pubblico romano la produzione di Skenexodia, la realtà teatrale fondata nel 2004 da Luca Guerini.

stampa articolo Scarica pdf

Un promettente fine settimana di spettacolo al Teatro di performance d’arte Ugo Betti in via Elio Donato 11 a Roma. Eh già perché se “tre” rappresenta il numero perfetto, saranno ben tre gli spettacoli diversi per raccontare al pubblico romano la produzione di Skenexodia, fondata nel 2004 da Luca Guerini. Il docente del corso di regia e sceneggiatura con la sua realtà teatrale e cinematografica a livello nazionale si occupa di organizzazione di eventi, casting e selezione del personale, realizzazione di sceneggiature, organizzazione di prove e relativo svolgimento, contatti con i teatri, le amministrazioni comunali, stampa, realizzazione di comunicati stampa e materiale video/fotografico di presentazione dello spettacolo, iscrizione a concorsi a carattere internazionale, realizzazione di rassegne teatrali a carattere regionale.

Proprio in occasione del traguardo delle 100 regie di Luca Guerini, la speciale rassegna al Teatro Ugo Betti a cominciare da venerdì 9 dicembre alle ore 21 con il giallo al contrario LE COSE CHE TI FANNO SENTIRE VIVO scritto dallo stesso Guerini e pubblicato dalla casa editrice Le Mezzelane nella raccolta Con una erre. “Si tratta di un giallo al contrario – spiega l’autore – in quanto sappiamo chi è l’assassino e sarà compito del pubblico individuare la vittima attraverso i dettagli forniti dal suo monologo”. Giacomino, un adolescente difficile, infatti (interpretato da Andrea De Luca) decide prima di suicidarsi di uccidere anche una persona tra quelle che l’hanno portato a maturare questa decisione. Nelle ultime ore nella sua cameretta ripercorre i torti e gli sgarbi subiti da parenti ed amici fino a giungere ad una conclusione: l’unica possibile. Sabato sera alle ore 21, invece, si accendono i riflettori su VAI A VEDERE I GORILLA, un testo drammatico interpretato da Roberta Sarti e Vasco Meddi che muove i passi dell’esperienza della psicoterapeuta tedesca Gabriele Freytag. Un percorso emozionante che affronta sul palcoscenico le nostre errate convinzioni sulla psicoterapia, un caso difficile (l’ultimo della sua carriera) che cambierà per sempre la vita del paziente, ma anche della dottoressa. Domenica alle 16:30, invece, sarà la volta di FEDRA, la produzione Skenexodia tratta da Seneca che ormai da tre anni è stata rappresentata a livello nazionale con grande successo. La vicenda è trasposta nel 1968 nel pieno degli anni della Contestazione ed intende in parte giustificare Fedra dalla visione stereotipata che tutti abbiamo: egli è vittima del fenomeno snowball cioè per correggere un errore ne compie uno più grande, arrivando al dramma che ben conosciamo. Sul palco saliranno gli attori Roberta Sarti, Giorgio Sebastianelli, Ceciilia Raponi e Simone Spes. Lo spettacolo è consigliato ad un pubblico di età superiore ai 14 anni in quanto contiene scene di nudo integrale non volgare. I biglietti possono essere acquistati prima dello spettacolo oppure ci si può rivolgere al 3311688812 (solo whp).

© Riproduzione riservata