FESTIVAL INTERNAZIONALE DI STORYTELLING Al Via Con AD CATACUMBAS

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI STORYTELLING Al Via Con AD CATACUMBAS

Performance site specific per la Basilica di San Sebastiano e le Catacombe di San Sebastiano

stampa articolo Scarica pdf

L’arte del racconto, nella sua accezione più antica e affascinante, è in scena a Roma e nel Lazio per la decima edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DI STORYTELLING in programma dal 12 maggio al 23 giugno. Per il decimo anno della manifestazione attesi ospiti internazionali e performance nei più suggestivi luoghi storici della Capitale e della Regione, una serie di appuntamenti dedicati al pubblico di tutte le età che coniugano l’arte del cantastorie e la storia, la natura e la convivialità.

 

L'evento di apertura del Festival è in programma per il 12 Maggio, con la prima assoluta alle ore 20:30 del nuovo spettacolo della Compagnia ospitante Raccontamiunastoria AD CATACUMBAS sulla vita e la leggenda  di San Sebastiano, performance site specific per la Basilica di San Sebastiano e le Catacombe di San Sebastiano  (via Appia Antica 134) creata in collaborazione con la Fratellanza Francescana, in anteprima dei programmi culturali per il Giubileo 2025.

Comandante dei pretoriani e  guardia personale dell’imperatore, Sebastiano incarna il perfetto ideale della “Romanitas” (la virtu` romana) e del “mos maiorum” (la virtù morale degli antenati). L’affascinante giovane ufficiale venuto dalla Gallia, è l’immagine del perfetto cittadino Romano e gode della fiducia personale dell’imperatore Diocleziano, ma sotto l’apparenza nasconde in realtà un pericoloso segreto:. all’insaputa di tutti si è convertito al cristianesimo, un crimine che- se scoperto- potrebbe condurlo al patibolo.

La vicenda del giovane Sebastiano, eminente soldato romano e convinto seguace della “setta rivoluzionaria” fondata da Gesù di Nazareth rivive nelle parole dei cantastorie Paola Balbi e Davide Bardi in tutta la sua drammaticità e potenza, sullo sfondo di una Roma imperiale violenta e corrotta.

E proprio come nel caso di Gesù, sarà il coraggio di due donne a strappare all’oblio di una morte senza sepoltura il corpo del giovane Sebastiano e a consegnare la sua incredibile storia ai posteri. Uno spettacolo affascinante ed emotivamente coinvolgente che trasporta il pubblico in uno dei periodi meno conosciuti della Roma antica, dove essere cristiani era considerato il peggiore dei delitti e sfidare l’imperatore pura pazzia e morte certa.

Per la costruzione della drammaturgia, la Compagnia Raccontamiunastoria si è avvalsa della consulenza di Padre Stefano Tamburo Rettore della Basilica di San Sebastiano, Padre Paolo Marelli Direttore delle Catacombe di San Sebastiano e della professoressa. Carla Noce, Grecista e Docente di Storia del Crtistianesimo Antico presso l’Universita` di Roma Tre.

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI STORYTELLING

Dal Parco Archeologico dell'Appia Antica alle Chiese d'Arte di San Sebastiano fuori le Mura e San Francesco a Ripa alla pineta di Ostia Antica fino al Monastero delle Suore di Santa Brigida presso l’Abbazia di Farfa e il Lago del Salto in provincia di Rieti il Festival di Storytelling, giunto alla sua decima edizione, propone un viaggio nelle storie e nelle leggende immersi nel fascino di luoghi incantati. Il Festival è la più grande e ricca manifestazione del suo genere ovvero narrazione orale improvvisata e attrae ogni anno un pubblico molto variegato non solo da tutta Italia e dalll'estero, grazie alla sua programmazione tri-lingue: Italiano, Inglese e Francese. Il Festival, con una forte impronta multidiscipinare interpreta e diffonde l'Arte del racconto in tutte le sue forme e generi: miti, leggende, fiabe, racconti popolari, accompagnando la parola, sempre sovrana in tutti gli spettacoli ad altre manifestazioni artistiche come la danza, il canto, la musica dal vivo.

 

GLI OSPITI INTERNAZIONALI

Il programma della manifestazione tiene fede al tema proposto "popoli in cammino", portando al pubblico Italiano artisti, oltre che da tutta Europa anche dal Canada, Messico, Camerun, Stati Uniti , Martinica e Palestina.

Il 24 e 25 maggio la storyteller ungherese Ester Zamborszky in una performance multidisciplinare dove le parole si fondono ai passi di danza: una celebrazione della primavera e del potere femminile attraverso il racconto di storie di antiche dee ed eroine dell'antiche Roma e diverse culture del mondo.

Per la prima volta in Italia il cantastorie camerunense Boni Ofogo con i racconti tradizionali, i costumi variopinti e i sapori della sua terra, in scena con lui il 15 giugno alla Pineta di Ostia anche la direttrice artistica del Festival Internazionale di Storytelling di Montreal Stephanie Beneteau.

Di particolare rilevanza, anche rispetto al delicato momento che stiamo vivendo è la partecipazione  al Festival (21-23 giugno, Farfa) del gruppo di Storyelling di Seraj Library, in arrivo da Ramallah in Palestina, grazie anche alla collaborazione con il Consolato Italiano di Gerusalemme. Il gruppo interamente composto da giovani artiste donne capitanate dalla direttrice artistica Fidaa Ataya, è una rara occasione per il pubblico Italiano di entrare in contatto con i racconti tradizionali, il canto e la musica tradizionale della Cultural Palestinese, costruendo un ponte di pace e di luce in nome della cultura sulle macerie e la desolazione create dalla guerra in corso.

 

IL PROGRAMMA

L'evento di apertura del Festival è in programma per il 12 Maggio, con la prima assoluta alle ore 20:30 del nuovo spettacolo della Compagnia ospitante Raccontamiunastoria AD CATACUMBAS sulla vita e la leggenda  di San Sebastiano, performance site specific per la Basilica di San Sebastiano e le Catacombe di San Sebastiano  creata in collaborazione con la Fratellanza Francescana, in anteprima dei programmi culturali per il Giubileo 2025.

Il 14 maggio alle ore 16:00 STORYWALK nel Parco dell'Appia Antica e Valle della Caffarella: un percorso itinerante con racconto di storie all'interno del Parco Regionale con performance di Storytelling e visita a diversi luoghi di interesse archeologico e culturale. Un modo interattivo e coinvolgente per riscoprire la Storia di Roma attraverso le sue storie, ripercorrendone i passi. La performance è in lingua inglese ed è riservata alle scuole medie e superiori con prenotazione obbligatoria.

Una performance multidisciplinare dove le parole si fondono ai passi di danza quella del 24 e 25 maggio, Giulia Troia, Erica Dell’Acqua e la danzatrice e Storyteller ungherese Ester Zamborszky insieme per celebrare la primavera e il potere femminile con storie di tutte le epoche e da tutto il mondo.

che unisce Storytelling e danza Tribal fusion con

Il 1 e 2 giugno il Festival si sposta a Marcetelli (Rieti) il comune più piccolo della regione Lazio, con un laboratorio e la performance di Storytelling CESARE E CLEOPATRA con Paola Balbi e Davide Bardi

La Pineta di Castefusano (Ostia) il 15 giugno ospita un programma di performances di storytelling e musica con apericena, ospiti Boni Ofogo, storyteller Camerunense e Nando Brusco, cantastorie e percussionista calabrese.

Dal mito di Bacco alle nozze di Cana, dalla leggenda del gallo nero del chianti alle bevande afrodisiache: un viaggio dei sensi alla scoperta delle storie legate al frutto della vite è in programma il 16 giugno al Teatro Arciliuto di Roma per IN VINO FABULA. Ad animare la serata i racconti degli storytellers Paola Balbi e Davide Bardi della Compagnia Raccontamiunastoria, il musicista e cantastorie Nando Brusco e le danzatrici del Clan della Lupa Argentea Erika Dell'Acqua e Ariel Giulia Troiano, quest’ultima, anche sommelier, guiderà il pubblico in una degustazione dei vini.

Il Festival si chiude al Monastero di Santa Brigida presso l’Abbazia di Farfa con una residenza di storytelling gratuita con 5 borse di studio per giovani Storytellers internazionali (18-20 giugno) e poi con un programma no stop non dal 21 al 23 giugno con racconti, workshop, yoga, danza, musica ed eventi interattivi; cast internazionale tra cui 7 storytellers donne palestinesi del gruppo Seraj Librieries di Ramallah.

 

CHE COS’E` LO STORYTELLING

Lo Storytelling è l’arte di trasmettere attraverso le parole, la modulazione della voce, la gestualità e il movimento del corpo, le immagini di una storia ad un pubblico specifico. Lo Storytelling in pratica è l’arte di raccontare storie creando immagini nella mente dell’ascoltatore , come facevano i cantastorie di tradizione.

Il movimento culturale internazionale dello Storytelling Revival promuove la riconnessione con la tradizione orale attraverso il lavoro di Storyteller (cantastorie) professionisti, in grado di raccontare le storie di tradizione ad un pubblico contemporaneo ed adulto.

Lo Storytelling in Italia è un’arte con radici molto profonde nella tradizione dell’oratoria Romana, nel lavoro dei menestrelli medievali e della sacra rappresentazione nonchè nell’opera di tutti i cantastorie e cuntisti che per secoli hanno tenuto vivo il repertorio della letteratura orale del nostro Paese.

Paola Balbi Davide Bardi, storytellers professionisti, direttori artistici della Compagnia di Storytelling Raccontamiunastoria di Roma e del Festival Internazionale di Storytelling sono riconosciuti a livello internazionale come gli artisti Italiani di punta di questo genere. Membri dell’International Network for Biblical Storytelling (Network ecumenico internazionale di tutti gli artisti che si dedicano alla ri-orializzazione della Bibbia attraverso le loro performance) dal 2009, sono conosciuti ed apprezzati a livello globale per i loro spettacoli di ri-oralizzazione dei racconti dell’Antico e Nuovo Testamento. I loro spettacoli “Davide e Betsabea” e “Soltanto io ti amo: Pietro e Maddalena” sono stati rappresentati in tutto il mondo in tre lingue diverse: Italiano, Inglese e Francese. “Ad Catacumbas” è la loro nuova produzione in collaborazione con la Comunità Francescana, originariamente realizzata come progetto di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e archeologico della Basilica di San Sebastiano fuori le Mura e Le Catacombe di San Sebastiano in preparazione ed in occasione del Giubileo 2025, oltre che per offrire un’esperienza culturale unica nel suo genere in tutti i luoghi d’Italia che parteciperanno al tour della ricognizione delle reliquie di San Sebastiano.

L’Arte dello Storytelling è riconosciuta dall’UNESCO e dalla Comunità Europea come patrimonio intangibile dell’umanità e come strumento cultuale performativo  realmente  efficace nei progetti di valorizzazione del territorio e del patrimonio tangibile. Le performance di Storytelling site-specific, come quella in oggetto, sono in grado di offrire allo spettatore/visitatore/pellegrino una fruizione dei luoghi interattiva, emotiva e multisensoriale, veicolando al tempo stesso rilevanti dati storici, artistici e culturali relativi ai siti interessati.

 

Il Festival Internazionale di Storytelling è ideato e realizzato dalla Compagnia Raccontamiunastoria con il contributo di Regione Lazio in collaborazione con la Fraternità Francescana di San Sebastiano.  

 

CALENDARIO

 

12 maggio ore 20:30, San Sebastiano Fuori le Mura

AD CATACUMBAS

Performance di Storytelling su San Sebastiano

Con Paola Balbi e Davide Bardi

Biglietti: Aperitivo ore 19:30 10€; spettacolo 10€

Prenotazione obbligatoria a raccontamiunastoria@yahoo.it

 

14 maggio ore 16:00 Appia Antica

STORYWALK

percorsi culturali con visita all’area archeologica e performance di Storytelling in italiano e in inglese

Biglietti: Storywalk  15€; laboratorio di Storytelling 30€

Prenotazione obbligatoria a raccontamiunastoria@yahoo.it

 

24 e 25 maggio

Storytelling e performance di danza

con Giulia Troia, Erica Dell’Acqua, Ester Zamborszky

Biglietti: 10€ riduzione a 5€ per under 35 e over 65

 

1 e 2 giugno

CESARE E CLEOPATRA

con Paola Balbi e Davide Bardi

Biglietti: 10€ riduzione a 5€ per under 35 e over 65

 

15 giugno, Associazione La Farfalla Via di Castel Fusano 152 (Ostia)

Performance di storytelling

con Boni Ofogo, percussioni Nando Brusco

Biglietti: 10€ riduzione a 5€ per under 35 e over 65

 

16 giugno, ore 20:00, Teatro Arciliuto

IN VINO FABULA

Con Paola Balbi, Davide Bardi Nando Brusco, Erika Dell'Acqua e Ariel Giulia Troiano

Biglietti: 10€ riduzione a 5€ per under 35 e over 65

 

18-20 giugno Monastero di Santa Brigida (Abbazia di Farfa)

Residenza di storytelling gratuita

 

21-23 giugno dalle 10:00 a notte fonda, Monastero di Santa Brigida (Abbazia di Farfa)

FESTA DI MEZZA ESTATE

cast internazionale tra cui 7 storyteller palestinesi da Ramallah

biglietti: singoli eventi 10E, giornata 25€ (accesso a tutti gli eventi, esclusi pasti e pernotto), Intero weekend 50€ (accesso a tutti gli eventi, esclusi pasti e pernotto)

Possibilità di mangiare e dormire in loco: Prenotazioni e programma dettagliato e tutte le informazioni relative all'evento scrivere a info@raccontamiunastoria.com

© Riproduzione riservata