Il Cinema In Piazza: Al Via L'edizione 2024

Il Cinema In Piazza: Al Via L'edizione 2024

Dal 1 giugno al 14 luglio per festeggiare la sua decima edizione nelle tre piazze di San Cosimato a Trastevere, del Parco della Cervelletta a Tor Sapienza e del Parco di Monte Ciocci a Valle Aurelia, fino al Cinema Troisi

stampa articolo Scarica pdf

Il Cinema in Piazza torna dal 1 giugno al 14 luglio per festeggiare la sua decima edizione nelle tre piazze di San Cosimato a Trastevere, del Parco della Cervelletta a Tor Sapienza e del Parco di Monte Ciocci a Valle Aurelia, fino al Cinema Troisi, diventato il quarto luogo della manifestazione.

Dopo il successo della scorsa edizione, l’evento organizzato e promosso dalla Fondazione Piccolo America compie dieci anni e festeggia questo importante anniversario rinnovando un’offerta culturale che guarda al grande cinema del passato e, attenta al patrimonio dei nostri tempi, propone nuove opere indipendenti italiane e internazionali, coinvolgendo ospiti da tutto il mondo.

85 proiezioni, 22 incontri speciali, di cui 3 al Cinema Troisi, e 12 retrospettive, per un’edizione de Il Cinema in Piazza che prosegue l’impegno nell’offrire agli spettatori l’opportunità di conoscere opere mai distribuite sul grande schermo e riscoprire i grandi classici. Ogni sera alle 21.15, dal mercoledì alla domenica, Il Cinema in Piazza porta in tre luoghi della città una ricca programmazione con film in lingua originale sottotitolati e film italiani con sottotitoli in inglese, a ingresso libero e gratuito - ad eccezione degli eventi speciali al Cinema Troisi.

«Siamo felici di festeggiare la decima edizione de “Il Cinema in Piazza” con tutta la città, con chi la vive e con chi l’attraversa. Ad attenderci insieme all’estate ci sono tre cinema all’aperto gratuiti, ospiti da tutto il mondo, amici nuovi e storici, dodici differenti retrospettive e gli Europei di calcio sui grandi schermi.

In questi dieci anni oltre mezzo milione di spettatori e più di cinquecento ospiti nazionali e internazionali hanno animato le notti romane con le più disparate conversazioni. Dall’esperienza del Cinema America agli Schermi Pirata con il Drive-In di Casal Palocco, fino alla riapertura del Cinema Troisi, siamo arrivati a questa decima edizione cercando sempre di dar vita a luoghi di aggregazione e condivisione.

Anche quest’anno siamo felici di annunciare la presenza di ospiti nazionali e internazionali come Ghali, Maysaloun Hamoud, Laila Al Habash, Giacomo Ciarrapico, Luca Vendruscolo e il cast di Boris, Emma Seligman, James Franco, Edward Norton, Damien Chazelle, Céline Sciamma, Kenneth Lonergan, J. Smith-Cameron, Ari Aster, JR, Stefano Nazzi, Carlo Verdone, Walter Salles, Paolo Sorrentino, Alessandro Borghi e Luca Marinelli, Claudio Ranieri, Riccardo Milani e Francesco Zippel. Non solo grandi personalità legate al mondo del cinema dunque ma anche cantanti, giornalisti, artisti e sportivi in grado di regalare al pubblico visioni inedite, occasioni uniche di incontro e dialogo nell’ambito delle proiezioni da loro curate» dichiara Federico Croce, direttore generale del Piccolo America.

«Il progetto è promosso dalla Fondazione Piccolo America, che è orgogliosa di aver potuto nuovamente garantire alla città un’offerta culturale estiva gratuita e di libera fruizione» aggiunge Valerio Carocci, presidente del Piccolo America. «La maggiore criticità di queste ultime edizioni è stata infatti la difficoltà di poter lavorare a una pianificazione a lungo termine e siamo felici di aver potuto trovare nel Comune di Roma uno dei principali partner necessari per garantire a tutti la possibilità di accesso gratuito ad un servizio culturale e sociale in continuo movimento, nel centro e nella periferia».

«Il Cinema in Piazza inaugura il 1 giugno a San Cosimato con Ghali che, in dialogo con Damiano e Fabio D’Innocenzo, introdurrà la proiezione del film Il sapore della ciliegia (Ta'm-e gilās...) scritto, diretto, prodotto e montato dal regista Abbas Kiarostami. Vincitore della Palma d'oro al 50° Festival di Cannes e diventata l’opera con maggior successo internazionale del regista iraniano, il film si apre con la scelta del signor Badii che, in una società in cui il suicidio è considerato un abominio, decide di morire. Il giorno successivo, il 2 giugno, a incontrare il pubblico della piazza saranno invece l’allenatore Claudio Ranieri, di ritorno da Cagliari dove ha appena salutato il mondo del calcio, e il regista Riccardo Milani, con il suo documentario sulla vita di Gigi Riva Nel nostro cielo un rombo di tuono.

Tra i tanti appuntamenti, sarà Letterboxd il partner più creativo di questa edizione» dichiara Giulia Flor Buraschi, vicepresidente del Piccolo America.

La Fondazione Piccolo America, nata nel 2014 come Associazione per la salvaguardia degli spazi culturali, partendo dall’esperienza del Cinema America di Trastevere, è riuscita ad accendere i proiettori nelle diverse periferie di Roma, portando avanti anche il progetto del Cinema Troisi. La storica sala cinematografica di Via Induno era chiusa da anni, è stata così restaurata e riaperta dal Piccolo America con un investimento di 1.500.000 euro nel 2021. Nota anche per la sua sala studio, l’unica aperta in città 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, l’attività di sala cinematografica per il secondo anno consecutivo ha vinto il Biglietto d’Oro come primo monosala per numero di spettatori.


GLI OSPITI DE IL CINEMA IN PIAZZA

 


In seguito all’inaugurazione del 1 giugno con Ghali e i Fratelli D’Innocenzo, numerose saranno le occasioni di incontro con gli ospiti. Già a partire dal 2 giugno l’allenatore Claudio Ranieri, che solo pochi giorni fa dava il suo addio al calcio dopo ben 38 anni di carriera davanti a uno stadio gremito di persone grate per la salvezza del Cagliari dalla Serie B, presenterà insieme al regista Riccardo Milani e al giornalista e produttore Malcom Pagani Nel nostro cielo un rombo di tuono, racconto intimo di un grande uomo dello sport come Gigi Riva. Così vicino e così lontano a Ranieri, il calciatore cagliaritano è stato fondamentale nel convincere l’allenatore a scrivere un’altra pagina di storia calcistica. A guardar bene Claudio Ranieri e Gigi Riva si capisce che si è trattato d’amore, di passione e di serietà alla parola data, molto più di quanto non si sia trattato di calcio.

Il 7 giugno la regista palestinese Maysaloun Hamoud, in dialogo con l’artista italo-palestinese Laila Al Habash, presenterà al pubblico di San Cosimato la sua potente opera prima Libere, disobbedienti, innamorate, che ci restituisce il dualismo e l’impossibilità quotidiana di tre giovani donne palestinesi a Tel Aviv nella loro lotta per l’indipendenza, e il prezzo che devono pagare per aver scelto di essere libere.

Il regista e attore americano Edward Norton sarà protagonista di un doppio incontro il 19 giugno: alle 18.00 al Cinema Troisi dove, in dialogo con la giornalista e critica Martina Barone, presenterà il suo esordio alla regia Motherless Brooklyn - I segreti di una città, e alle 21.15 in Piazza San Cosimato, in occasione della proiezione del film cult Fight Club, del quale discuterà insieme allo scrittore e critico Antonio Monda. Ari Aster, regista e sceneggiatore già ospite nell’edizione del 2023, torna il 5 luglio a Il Cinema in Piazza per presentare il suo ultimo lavoro Beau is Afraid, un'epica odissea nelle paranoie umane. Venerdì 12 luglio il regista Francesco Zippel, in dialogo con la giornalista Veronica Gentili, presenterà al pubblico di San Cosimato il suo omaggio a una leggenda del cinema mondiale, con il suo documentario Sergio Leone, l’italiano che inventò l’America.

Il 24 giugno l’artista francese JR introdurrà al Cinema Troisi il suo documentario Tehachapi, presentato alla Festa del Cinema di Roma nel 2023, nel quale racconta del percorso artistico sviluppato in un carcere californiano e che vede coinvolti i detenuti e i loro familiari. Ancora senza una distribuzione italiana, proprio in questi giorni Tehachapi sta facendo il suo ingresso nei cinema francesi.

Il 28 giugno ci sarà una speciale serata in collaborazione con La Guarimba, un festival del cortometraggio internazionale nato e attivo in Calabria, che si occupa di cinema e illustrazione facendo della cultura un veicolo per promuovere valori di democrazia partecipativa, integrazione, accessibilità e rispetto dei diritti umani. Quest'anno una selezione di corti del 2024 sarà presentata in anteprima a Il Cinema in Piazza a San Cosimato, introdotta da un dibattito nel quale tre esperienze sociali e culturali - Scomodo, La Guarimba e il Piccolo America - esploreranno il tema dei margini e il loro rapporto con l’idea di centro, in un dialogo sulle nuove forme di marginalità territoriale.

Proseguono gli incontri internazionali alla Cervelletta domenica 23 giugno con i due Premi Oscar Damien Chazelle e Paolo Sorrentino in dialogo con il giornalista e produttore Malcom Pagani, seguiti dalla proiezione del film del regista statunitense La La Land; e ancora Alessandro Borghi e Luca Marinelli incontreranno il pubblico per presentare Le otto montagne di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch, vincitore ai David di Donatello 2023 come Miglior Film, moderato dalla giornalista Chiara Del Zanno il 4 luglio. La serata dell’11 luglio sarà dedicata ad Akira Toriyama, leggendario creatore dell’universo di Dragon Ball con la proiezione di Dragon Ball Super - Broly di Tatsuya Nagamine.

Sabato 8 giugno inaugura la piazza di Monte Ciocci il film Shiva Baby con l’attore e attivista Pietro Turano in dialogo con la regista Emma Seligman, che sarà protagonista di un incontro anche al Cinema Troisi il 10 giugno, con la proiezione del suo film più recente Bottoms, moderato dall’attrice Lia Grieco. Sabato 22 Giugno il regista Kenneth Lonergan e l’interprete J. Smith-Cameron presenteranno, per la prima volta sugli schermi italiani, la versione estesa di Margaret di Kenneth Lonergan, film dalla travagliata storia distributiva che è valso al regista 6 anni di cause legali nonché un intervento al montaggio di Martin Scorsese. L’incontro sarà moderato dallo scrittore e critico Antonio Monda.

Sabato 29 giugno una speciale proiezione del film I Diari della motocicletta, basato sui diari di Ernesto ‘Che’ Guevara, leader della rivoluzione cubana, sarà introdotta dal regista Walter Salles. Proseguono gli incontri a Monte Ciocci con la regista e sceneggiatrice francese Céline Sciamma e il suo Ritratto della giovane in fiamme e infine, il 13 luglio, il ritorno dell’amato giornalista e autore del podcast Indagini, Stefano Nazzi che presenterà al pubblico Zodiac di David Fincher.


IL PROGRAMMA COMPLETO DE IL CINEMA IN PIAZZA


Le retrospettive: Canonero, Caligari e Carpignano

Tra le tante retrospettive in programma, spazio agli omaggi alle incredibili figure che hanno fatto la storia del cinema italiano a partire dalla costumista italiana più premiata al mondo, Milena Canonero, protagonista delle domeniche a Trastevere. A partire dal suo primo lavoro, Arancia Meccanica di Stanley Kubrick, verranno proiettati, tra gli altri, La mia Africa di Sydney Pollack, Marie Antoinette di Sofia Coppola e Le avventure acquatiche di Steve Zissou di Wes Anderson. In oltre cinquant’anni di attività Milena Canonero si è aggiudicata ben quattro Oscar su nove candidature, L’Orso d’oro alla carriera e poi Bafta, David di Donatello e Nastri d’Argento.

Un dialogo silenzioso tra il cinema di Claudio Caligari e di Jonas Carpignano avrà luogo sullo schermo di San Cosimato ogni mercoledì. Lontani nel tempo ma vicinissimi nella loro idea di cinema, le due filmografie tracciano una continuità tra due registi che, in modo diverso e in due momenti diversi, rappresentano l'urgenza di restituire in immagini le problematiche sociali e raccontare luoghi spesso dimenticati come la periferia - Ostia per Caligari e Rosarno per Carpignano - attraverso l'esplorazione e la personalissima rielaborazione del cinema del reale. Dal primo film di Caligari Amore Tossico, proiettato in versione restaurata realizzata dal CSC – Cineteca Nazionale in collaborazione con Surf Film, seguito da L’odore della notte (restauro realizzato dal CSC - Cineteca Nazionale, a partire dai negativi messi a disposizione da Minerva Pictures) fino all’ultimo Non essere cattivo (distribuito da Kimera Film), proseguendo con Mediterranea, A Ciambra e A Chiara di Jonas Carpignano.

Carlo Verdone presenta Quarto Potere. Alla Cervelletta maratona Boris, il cinema dei fratelli Coen e di Frederick Wiseman

Al Maestro Orson Welles saranno dedicati i giovedì a Piazza San Cosimato, con una retrospettiva dei suoi film. Da Quarto Potere, presentato da Carlo Verdone il 7 luglio in un incontro moderato da Alberto Crespi, a La signora di Shanghai, L’infernale Quinlan e F for Fake, per riscoprire e rivedere le opere manifesto del regista che è stato anche attore, scrittore, pittore, commediografo, produttore, scenografo, costumista, montatore: il genio totale che, senza mai risparmiarsi, si è affermato come uno dei cineasti più influenti del mondo.

Ogni sabato sera, al Parco della Cervelletta arriva il cinema dei fratelli Ethan e Joel Coen, in una retrospettiva che comprende titoli come Fargo, Barton Fink e Non è un paese per vecchi; accanto all’omaggio a Frederick Wiseman, fra i più grandi documentaristi internazionali, che con il suo grande cinema ha saputo esplorare i più disparati ambiti della realtà, restituendo le complessità e le ambiguità dell’America contemporanea.

Una speciale maratona della serie televisiva cult Boris prenderà il via ogni domenica. Le sue quattro stagioni verranno proiettate interamente al Parco della Cervelletta. Con i primi dieci episodi, in programma la sera del 9 giugno, insieme al cast, ai suoi colleghi sceneggiatori Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo e allo scrittore Francesco Pacifico, ricorderemo Mattia Torre, alla vigilia del suo compleanno.

James Franco presenta Spring Breakers. Alla Cervelletta proiezione esclusiva di Aggro Dr1ft

Ogni domenica a Monte Ciocci, Il Cinema in Piazza celebra il regista francese, padre della Nouvelle Vague, Jean-Luc Godard, con i suoi film più amati come Fino all’ultimo respiro, Il disprezzo, Pierrot le Fou, Bande à Part; sempre a Monte Ciocci verrà celebrata l’opera di una delle figure simbolo del cinema indipendente americano contemporaneo Harmony Korine, con la proiezione mercoledì 12 giugno di Spring Breakers, presentato dall’attore James Franco in dialogo con la giornalista e traduttrice Tiziana Lo Porto, e gli iconici Gummo, Julien Donkey Boy, Mister Lonely e The Beach Bum. A Korine sarà dedicata anche la serata d’apertura di Cervelletta, che inaugurerà il 6 giugno con la proiezione esclusiva del suo lavoro più recente, Aggro Dr1ft. Scritto, diretto e prodotto dal regista e presentato fuori concorso alla scorsa Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, il film è un racconto allucinato che porta lo spettatore nello squallido ventre criminale di Miami. Ripreso interamente con lenti termiche, Aggro Dr1ft si muove in un mondo perverso in cui regnano incontrastate violenza e pazzia. Un film introvabile, esempio estremo di post-cinema, la cui proiezione a Cervelletta sarà un’occasione unica in Italia per poterlo vedere e amare su grande schermo.

La rassegna a cura di Letterboxd, le retrospettive dedicate a D’Alò e Miyazaki, l’avventura degli Europei 2024

Una collaborazione speciale con Letterboxd, la community online dedicata agli appassionati di cinema, darà il via a una rassegna di documentari musicali a Monte Ciocci il giovedì sera. «Siamo felici di collaborare con una grande realtà internazionale come Letterboxd, una piattaforma conosciuta a livello globale che ha ridefinito le basi per una nuova discussione e riscoperta dei film dal basso, dove recensioni, liste e suggerimenti favoriscono una nuova e più libera fruizione cinematografica. Ispirati dal famoso format ‎Four Favorites, Letterboxd ha selezionato per noi quattro documentari musicali come Moonage Daydream di Brett Morgen, che ci porta nella vita di David Bowie, Searching for Sugar Man di Malik Bendjelloul, il documentario che indaga il più insolito successo nella storia della musica, quello del musicista Sixto Rodriguez, The Last Waltz con l’ultima apparizione dal vivo del gruppo The Band documentata da Martin Scorsese e le irripetibili giornate dell’Harlem Cultural Festival nel 1969 raccontate dallo sguardo inedito del musicista Questlove in Summer Of Soul» raccontano Alice Catucci e Mariella Lazzarin, responsabili della programmazione.

Come ogni anno, non mancheranno gli appuntamenti dedicati ai più piccoli grazie al cinema d’animazione di Enzo D'Alò a San Cosimato, della DreamWorks Animation a Monte Ciocci e una retrospettiva sul cinema di Hayao Miyazaki alla Cervelletta, patrocinata dall’Istituto Giapponese di Cultura. Tutti i film d’animazione saranno proiettati in versione doppiata in italiano.

Inoltre, in programma ci saranno anche le proiezioni sul grande schermo delle partite dell’Italia agli Europei, contemporaneamente nelle due piazze di Cervelletta e Monte Ciocci, a partire dal 15 giugno alle 21.00 con la prima partita dell’Italia contro l’Albania, proseguendo con Italia-Spagna giovedì 20 giugno, Italia-Croazia lunedì 24 giugno, per arrivare alla finale di domenica 14 luglio.

Il Cinema in Piazza si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo, con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alla Cultura - Dipartimento Attività Culturali, del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale – Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Ente Regionale RomaNatura e della Camera di Commercio di Roma, e con il patrocinio del Ministero del Turismo e della Regione Lazio. Il progetto è reso possibile grazie al contributo di SIAE, BNL BNP Paribas, Poste Italiane, Otto per Mille della Chiesa Valdese, Periferiacapitale - il programma per Roma della Fondazione Charlemagne, Armani/Silos, Fai Cisl, Super Aurora e WeRoad.

Confronti, Scomodo, Zero, Lega Nerd e Movieplayer saranno i media partner dell’edizione 2023, RomaToday il local media partner e RadioRock il radio partner. Unidata è il Digital Partner grazie al quale viene garantita la connessione Internet ad alta velocità in tutte le aree della manifestazione per permettere la trasmissione degli eventi in diretta streaming a tutti coloro che non possono partecipare agli incontri dal vivo. È sempre più radicato il rapporto con le realtà territoriali che sostengono la manifestazione estiva, riconoscendo l’importanza anche economica che ha quest’ultima sui territori. Fra loro Coop, LeLevain, Aromaticus, Cambio, Cantina Ripa Grande, Fata Morgana e Big Star. Un ringraziamento va a D-vision, che metterà a disposizione il proprio materiale tecnico per riprendere le serate della manifestazione. Il progetto è parte del programma dell’Estate Romana 2024.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con le istituzioni estere con le quali il Piccolo America ha costruito un grande rapporto negli anni tra cui l’Istituto Francese d'Italia, l’Istituto Giapponese di cultura e l’Ambasciata del Brasile a Roma. La Fondazione Piccolo America ringrazia in modo particolare Antonio Monda, scrittore, direttore artistico de Le conversazioni e docente della New York University, Alberto Barbera, direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Giona Nazzaro, direttore del Locarno Film Festival, Sergio Castellitto, presidente della fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, Paolo Sorrentino, Fabio e Damiano D’Innocenzo, Tiziana Lo Porto, Fulvio Baglivi e Fuori orario. Cose (mai) viste, che hanno fornito un aiuto prezioso per il coinvolgimento dei grandi autori e attori di questa edizione.

Le illustrazioni dell’edizione 2024 de Il Cinema in Piazza sono state realizzate da Lorenzo Terranera e dal team Studio Mistaker.

© Riproduzione riservata