CASA IDEA 2018

Vi aspetta fino al 25 marzo alla Fiera Di Roma

472
stampa articolo Scarica pdf

Il 17 marzo Casaidea ci dà appuntamento alla fiera di Roma..e passando tra tendenze di arredo e disign noi di Unfolding Roma siamo andati a scoprire le novità. Per gli amanti del minimal ci sono sempre il bianco e il nero, il velluto conquista il primo posto nella scelta dei tessuti da utilizzare per divani e letti e gli ambienti sono molto propensi alla luminosità e leggerezza, determinata dall’utilizzo di pochi pezzi per dare risalto agli spazi.Il legno domina sempre la scena, è un elemento sempre presente che dà calore ,senso di accoglienza e un sapore di tradizione, lo vediamo infatti utilizzato insieme ad elementi di design, altri materiali e linee.Ciò che forse desta un po’ più di interesse e attenzione sono le forniture per esterni.,soluzioni per la vita all’aperto, dai caminetti, ai forni, ai salotti e le piscine.La vita all’sterno, che sia un semplice giardino o uno spazio più esteso piace, i materiali sono all’avanguardia nel rispetto anche della natura ma non trascurano il design e vengono abbinati ad alluminio, ferro battuto e acciaio.Il salotto si sposta all’esterno e diventa un luogo di relax ma anche di convivio ed aggregazione..ecco quindi la cura maggiore per gli elementi di arredo per esterni, mobili accattivanti, moderni e high-tech.Procedendo di stand in stand ci rendiamo però conto che grandi novità non ci sono, la cucina è sempre caratterizzata negli ultimi anni da un’isola centrale, i divani sempre più grandi e il tappeto.. elemento e complemento d’arredo è immortale..Le proposte e le tendenze di Casidea vengono da tutta italia, 3 padiglioni con oltre 250 espositori con aziende altamente qualificate che offrono tanti servizi, dalla progettazione, al montaggio all’assistenza tecnica.Tutti i visitatori sono per lo più coppie in cerca di idee ma non mancano gli addetti ai lavori, architetti e arredatori.Cosa si cerca di più? Soluzioni salva spazio e trasformabili, adattabili a varie esigenze avendo a disposizione pochi metri quadrati.. alla fine dei conti non serve spendere troppo ma avere buon gusto.. rinnovare anche qualcosa che si possiede, magari un po’ deteriorato e abbinarlo a qualcosa di diverso, colorato e nuovo.​Spazio alla fantasia insomma, apertura al nuovo ma anche rivisitazione e recupero delvecchio... d’altra parte non assistiamo a nessun cambiamento radicale ma tutte le idee provengono dal gusto tradizionale.


Benedetta Spazzoli

© Riproduzione riservata