Vuoti Di Memoria Di Ugo Spagnuolo

Murale nella Stazione della metropolitana Metro A di Roma Porta Furba Quadraro

430
stampa articolo Scarica pdf

Vuoti di Memoria di Ugo Spagnuolo

È cominciata la realizzazione del murale Vuoti di Memoria presso la stazione della metropolitana Metro A di Roma Porta Furba Quadraro

Giovedì 29 marzo sono partiti i lavori per la realizzazione del “murale relazionale ad alta contaminazione sociale” Vuoti di Memoria di Ugo Spagnuolo, in collaborazione con Atac e con il Patrocinio di Roma Capitale Municipio Roma VII. L’opera, nata per riqualificare uno spazio comune di semplice passaggio con un intervento pubblico e corale sarà in cantiere fino al termine di aprile nella stazione della metropolitana Metro A di Roma Porta Furba Quadraro.

Narrazione plurale del territorio in cui si inserisce, Vuoti di Memoria è un progetto artistico di oltre 400 mq, una iniziativa di Arte Urbana creata con la finalità di trasformare questo luogo in uno scenario interattivo, in cui ricomporre e tramandare passato presente e futuro di chi vi si rapporta giornalmente. Venti personaggi significativi della zona sono immortalati in dimensioni monumentali nella quotidianità di un gesto altamente simbolico, ovvero turando delle bottiglie: conserve-documenti da riempire attraverso la propria storia. Il dipinto poi è concepito per essere completato da chi sul Quadraro insiste e vi è legato, che l’artista ha incontrato nell’arco di due mesi nelle aule e nelle sedi più varie. Centinaia di sagome di bottiglie sono colmate dai loro ricordi: la stazione diviene così palcoscenico rivelatore di memoria, privata o collettiva, storica o intima, ove recuperare immagini, reminiscenze, identità.

Il murale è finanziato grazie alla liberalità di privati e aziende che si sono attivati nel tempo. Alle sponsorizzazioni di due istituzioni locali, Harley Rock Crew e Carlo Carra, si è unito Sigma Coatings per quanto concerne i colori, che da anni supporta attivamente la riqualificazione dei luoghi.

Info:

Vuoti di Memoria di Ugo Spagnuolo



© Riproduzione riservata