TALENT GARDEN

Talent Garden piattaforma di incontro per nuovi progetti sul digitale dove fare connessione, dove fare sistema

167
stampa articolo Scarica pdf

Oggi alle ore 12.00,in via Ostiense 91, si è tenuta la conferenza stampa di apertura del Talent Garden.

Coordinatore il Vice Presidente e socio fondatore, Lorenzo Maternini che ha presentato questa realtà come una piattaforma dove offrire opportunità a talenti che possano sviluppare e far evolvere le loro idee nel mondo del digitale. L'obiettivo è creare connessioni nei territori e fare "Empowermen". Roma può diventare, così, la capitale del digitale e Talent Garden, distribuito su una superfice di 5000 mq , in un'area urbana in netta espansione quale l' Ostiense, può aspirare a divenire un punto focale di questo progetto.

All'interno di questa area opereranno più di 300 persone con una piattaforma in grado di formare più di 1000 persone. Come specificato nella conferenza stampa è, diventato, ormai, fondamentale, formarsi in questo specifico mercato ,sfruttando anche la collaborazione con la facoltà dell'Università di Roma 3. Una la sfida: fare sistema con il resto d'Europa. Più nello specifico Talent Garden sarà attivo anche nel settore dell'istruzione ,con diverse aree : dal Coding per la formazione di programmatori specializzati in progetti digitali , ai Data per l'analisi di grandi volumi di dati, al Marketing, al design e al business.

L'obbiettivo primario di Talent Garden è creare team fondati sulla multidisciplinarità, stimolando i privati ad investire in innovativi progetti. Il 12 luglio verranno presentate anche 12 startup destinate nello specifico alla formazione di aziende nei vari settori.

Come specificato ,poi, da Massimiliano Garri , Capo innovazione Acea, quest'ultima, quale investitore dell'iniziativa, sosterrà le nuove sturt up e al contempo darà visibilità a nuovi progetti imprenditoriali che potrebbero nascere all'interno della stessa Acea.

Articolo di Maria Laura Perilli

© Riproduzione riservata