Una Giornata Da Cani

Pasqualina & Friends porta in passerella i nostri amici a 4 zampe

313
stampa articolo Scarica pdf

Si è svolta il 9 giugno a Poggio Mirteto, presentata da Roberto Ciccopaolo la sfilata amatoriale dell’associazione Pasqualina & Friends, che dal 2015 opera nel territorio della Sabina combattendo la problematica del randagismo. L’associazione è composta da volontari che investono tempo e risorse con estremo amore per recuperare ed accudire i randagi fino al momento dell’adozione. Grazie alla presenza di associazioni come Pasqualina & Friends è così possibile mettere a disposizione dei cani bisognosi una valida alternativa al canile, fornendo stalli senza reclusione in gabbie e tutte le cure veterinarie necessarie.

I concorrenti della “Giornata da cani 6.0”, questo il nome della manifestazione che da diversi anni raccoglie enormi proseliti nei territori della provincia di Rieti, cani provenienti da varie località del Lazio, hanno allegramente sfilato insieme ai loro padroni, davanti alla giuria composta da Alessia Mattei, Lorenzo Lanzi, Alberto De Santis e Martina Sautelli ed offrendo a tutto il pubblico presente uno spettacolo non solo entusiasmante, ma anche spensierato e giocoso, in quanto non vi era alcuna costrizione di percorso o metodologia di passerella: tutti i cani in gara sono stati lasciati liberi di esprimere la propria personalità.

Un momento importante della manifestazione è stata l’offerta di impianto di microcip a titolo gratuito per i cani presenti che ne fossero sprovvisti da parte della Asl e con la collaborazione della clinica veterinaria più importante della zona.

Fra i partecipanti erano presenti Salvo Sottile, giornalista e conduttore, Lorenza Bonaccorsi, assessore regionale, Rosalba Matassa, dirigente veterinario e direttore scientifico della Lega Nazionale per la difesa del cane, Simona Ercolani, produttrice televisiva e regista, Fabrizio Rondolino, giornalista e opinionista, Augusto Pastorelli, capo delle guardie zoofile e Fabrizio Refrigeri, assessore regionale.

Interessantissimo il momento dimostrativo relativo all’addestramento, atto a recuperare comportamenti erronei del cane, ma anche a poter creare un’intesa speciale fra l’animale e il suo conduttore, attraverso cui sia possibile arrivare a praticare addirittura delle discipline sportive, senza esclusione alcuna né di razza, né di età del cane.

Un altro momento particolarmente significativo della manifestazione è stato sicuramente quello improntato dalle guardie zoofile, relativo all’insegnamento di un “primo soccorso” da poter offrire ai nostri animali o a cani in pericolo in cui potremmo imbatterci.

Al termine della sfilata ha fatto il suo ingresso in passerella, insieme al suo conduttore Luciano Saburri, Briciola, mascotte graduata dell’arma dei Carabinieri, che tutti conosciamo per aver sfilato alla presenza delle più alte cariche dello Stato alla parata nazionale del 2 giugno.

Ai vincitori di questa allegra manifestazione sono state donate in premio abbondanti forniture di cibo ed accessori per cani, ma il vero importante messaggio che ha attraversato tutta la “Giornata da cani 6.0” è stato sicuramente quello di imparare a rispettare e amare gli animali come individui senzienti e che possono offrire un grande valore aggiunto alla nostra vita.

Barbara Gottardi

© Riproduzione riservata