I 5 Paperoni Dei Bitcoin: Come Investire In Sicurezza

I 5 Paperoni Dei Bitcoin: Come Investire In Sicurezza

Negli ultimi anni si è assistito a una crescita esponenziale degli investimenti.

stampa articolo Scarica pdf


Negli ultimi anni si è assistito a una crescita esponenziale degli investimenti in Bitcoin, grazie anche all'enorme successo riscosso dagli investitori. Dal 2009 a oggi, infatti, alcuni imprenditori sono riusciti a fare delle vere e proprie fortune grazie a questa criptovaluta, che ha da poco segnato un nuovo record per questo 2022, superando la quota di 40mila dollari di valore.

In questo articolo verranno presentati questi personaggi e verranno dati alcuni consigli di base per investire in modo sicuro.

Gli investitori che hanno fatto fortuna con i Bitcoin

Ecco alcuni tra i fortunati miliardari:

Michael Saylor. Amministratore Delegato della MicroStrategy, oggi possiede un patrimonio da due miliardi di dollari. È noto alle cronache per avere acquistato Bitcoin per la somma di 1,1 miliardi di dollari;

Tim Draper. Fondatore della società Draper Fisher Jurvetson, famosa per aver investito in aziende come Tesla. Nel 2014 ha acquistato Bitcoin per un valore di 18,7 milioni di dollari, somma che oggi vale 1,1 miliardi;

Matthew Roszak. Presidente e fondatore di Bloq, startup di tecnologia blockchain. Dall'anno 2012 ha lavorato per mettere insieme un portafoglio di criptovalute, e oggi vanta un patrimonio di un miliardo di dollari;

Sam Bankman-Fried. Nonostante la sua giovane età, 28 anni, gestisce asset mediante la società Alameda Research per 2,5 miliardi di dollari;

Tyler e Cameron Winklevoss. Noti per aver accusato Mark Zuckerberg di avergli rubato l'idea di Facebook, ma anche per aver investito i soldi dell'accordo stipulato in Bitcoin, arrivando a racimolare un patrimonio di 1,6 miliardi di dollari.

I consigli per investire in modo sicuro

Investire in Bitcoin non è certamente semplice, altrimenti i nomi dei miliardari sopracitati sarebbero molti di più. La difficoltà risiede, prima di tutto, nella percentuale di rischio da considerare: proprio per questo la sicurezza nell’investimento è un aspetto fondamentale.

Informarsi nel dettaglio è la prima cosa da fare quando si vogliono comprare Bitcoin. Lo si può fare attraverso delle risorse dedicate, per esempio, che spiegano come e dove farlo, illustrando tutte le “best practices” da tenere a mente. Tra le tante, si consiglia innanzitutto di non agire d'impulso e di non fidarsi mai di chi promette miracoli senza sforzo. I soldi che investiamo - pochi o tanti che siano - sono preziosi, e pertanto è consigliabile progettare una strategia d’investimento.

Ricordare di usare sempre piattaforme di exchange note e sicure, anche per scongiurare truffe o attacchi hacker, dei quali purtroppo si sente parlare sempre più spesso. La diversificazione del proprio portafoglio di investimenti, inoltre, è sempre consigliata, data l’elevata volatilità delle principali criptovalute, che potrebbe causare delle perdite se si investe solo su un’unica moneta. Infine, evitare di chiedere prestiti per fare investimenti. La regola d’oro è: “Investire solo ciò che si può perdere”.

Insomma, i Bitcoin sono una risorsa preziosa, ma vanno utilizzati con attenzione, parsimonia e consapevolezza.

Marco Dal Puppo

© Riproduzione riservata