Sergio Gualtieri

Sergio Gualtieri

E' una vera e propria piaga purtroppo.....i cosidetti “millantatori” e “dopolavoristi” sono sempre in aumento, in agguato ed in esubero, e penso che ci si dovrebbe davvero organizzare per bene, tra i

2460
stampa articolo Scarica pdf

Nato a Roma nel 1962, figlio d'arte che ha seguìto le orme del papà Dante Gualtieri (fotografo classe 1928), fin dalla tenera età di 9 anni, il quale gli ha trasmesso dapprima l'enorme passione per la fotografia e pian piano le varie nozioni Fotografiche. Inizia la sua attività professionale come Fotografo nel 2000, anno in cui ha "fiscalizzato" la sua attività lavorativa. Dal 2002 ha cominciato a collaborare, in maniera saltuaria ma piuttosto attiva, con il magazine periodico "Chitarre", rivista cartacea in edicola da oltre 40 anni. Nel 2009 è entrato a far parte, in pianta stabile, dei collaboratori redazionali della rivista di cui sopra in veste di Fotografo primario per i cosiddetti "Live Music Report", fino ad oggi ha pubblicato circa 8 importanti copertine della rivista Chitarre , più numerosissimi articoli interni e web corredati dalle sue foto. Da Febbraio 2012 è entrato a far parte dei collaboratori redazionali (sempre in veste di fotografo primario), anche del magazine periodico Drumset Mag, altra rivista cartacea presente in edicola, anch'essa specializzata nel campo musicale e più precisamente del mondo della batteria e delle percussioni. Ha realizzato finora svariati book fotografici a bands musicali Italiane come ad esempio Made in Luna e La Menade, che hanno voluto realizzare i booklet e le copertine dei loro album con le sue foto. Svariati artisti e band Italiane si sono avvalse dei suoi scatti per i vari report live e di backstage durante le loro date Italiane, come ad esempio Max Gazzè per tre date  del "Quindi? Tour" , e i Negrita per la data Capitolina del loro tour acustico 2013 presso l'Auditorium Parco della Musica. Da metà 2010 è fotografo ufficiale del locale live "Stazione Birra" a Roma, dove ha fotografato moltissime bands ed artisti di livello Internazionale, per le pubblicazioni fotografiche del sito web del locale

Si diventa fotografi professionisti oggi più facilmente ?

Dipende da cosa si intende per “Professionisti”.....se si intende a livello fiscale e societario....credo che la cosiddetta prassi per avviare, al giorno d'oggi, una attività lavorativa sia sempre la stessa. Se invece si intende a livello di esperienza, capacità, professionalità e cose simili....beh credo che anche in questo caso ciò che và fatto oggi sia lo stesso che si faceva in passato....la cosidetta “gavetta” fatta di esperienza sul campo, sacrifici e quant'altro, vada sempre e comunque affrontata e rispettata, come una tabella di marcia obbligatoria, niente di “improvvisato” insomma.

Ti interessano tutti i tipi di musica oppure preferisci un genere particolare? se si perchè?

Per ovvi motivi di lavoro mi interesso a tutti i tipi di musica, quindi non faccio distinzione tra i vari artisti/band Nazionali e/o Internazionali che devo fotografare, della serie....”è il mio lavoro quindi...sotto a chi tocca :-D Resta il fatto però che “passione” sono molto più propenso ed anche interessato, a generi quali Rock, Hard Rock e Heavy Metal, che hanno fatto da “cornice” alla mia infanzia e giovinezza.

Nei tuoi anni trascorsi "sotto il palco"hai trovato modo di esprimere in maniera ottimale i tuoi studi fotografici?

Per come la penso Io, la foto migliore è sempre quella che scatterò domani....nel senso che essendo molto ma molto critico e severo nei miei confronti, cerco sempre di impegnarmi al massimo per migliorarmi ad ogni scatto che mi accingo a fare. Allo stesso tempo però alcune volte mi sono, per così dire, “sentito” soddisfatto di alcuni lavori che ho effettuato facendo riferimento a tutto ciò che avevo appreso e studiato in passato.

Sei alla ricerca della foto perfetta?se si quando ti sei maggiormente avvicinato a immortalare quel momento?

La risposta a questa domanda può essere “accorpata” a quella sopra......anche se devo dire che nel mio portfolio ci sono alcuni scatti che hanno quel qualcosa in più che li rendono un po' più “speciali” degli altri, sia in ambito “Live Music” che anche in altri ambiti e/o generi di scatti.

La tua prima foto pubblicata?Sei stato l'orgoglio di "mammà"?

Altrochè !!! Mia Mamma (Lucia) quando ha saputo e visto la mia prima copertina pubblicata.....è stata pressapoco sei mesi a vantarsi con le amiche, sembrava un disco in loop e diceva a tutti/e una cosa tipo “Sai che mio figlio ha fatto una copertina per una rivista importantissima? Ce l'ho qua guarda” e tirava fuori la copia della rivista che portava sempre con se a mo di reliquia ahahahahaah

Si può vivere di fotografia oggi?

Secondo me SI....anche se bisogna sempre ammetere che purtroppo, oggi come oggi, è diventato molto più difficile....per savariati motivi....troppi.....uno su tutti la cosidetta “Crisi Economica” che sta vivendo il nostro paese, come si suol dire in questo periodo “De soldi ce ne so più pochi ormai”. Per quanto mi riguarda comunque, diciamo che riesco a sopravvivere in modo almeno dignitoso.

Nel tuo percorso da fotografo professionista,ti sei mai imbattuto in nuove generazioni di cantanti?secondo te il pubblico lo fa il LIVE oppure il Reality?

Diciamo che ne ho fotografate svariate di cosidette “Nuove Leve”, e devo ammettere che alcuni mi hanno piacevolmente impressionato per come se la cavano “on stage”. Per quanto riguarda Live vs Reality......bah....dico apertamente che detesto in modo esagerato tutti quei programmi in cui si fa il cosidetto “Talent Show”, il 90% delle persone che vengono proposte sono (a mio parere sia chiaro) indecenti, e quei pochissimi veri talenti che ne sono usciti fuori, si contano sulla dita di una mano, ed il pubblico di Fans riempi i Live di questi artisti.

La fotografia digitale è un bene oppure un male ?

Come tutte le cose che hanno a che fare con la tecnologia, può avere i suoi “pro” e i suoi “contro”....a mio modesto parere è una naturale evoluzione della Fotografia, e quindi ora come ora il digitale ricopre un ruolo importante in ambito lavorativo, quindi può essere un “bene”. D'altro canto però c'è da dire anche che il digitale ha, per così dire, aperto le porte a moltissimi “utenti” che si sono così avvicinati al mondo della Fotografia...al giorno d'oggi ci sono (pseudo) Fotografi che spuntano come i funghi in ogni dove, ma secondo me bisogna vedere “fino dove” riusciranno ad arrivare....come dico sempre : “Non è la reflex che fa la foto....ma il Fotografo”

 

Hai mai visto qualcosa e rifiutato di scattarlo,non per paura ma per ben altro?

Pensandoci bene....finora no....non ho mai “rifiutato” nulla da scattare, se parliamo di lavoro allora cerco sempre di non rifiutare niente se può farmi portare a casa la cosidetta “pagnotta”....a meno che non si tratti di un qualcosa che vada nettamente contro alcuni miei principi etico/lavorativi e cose simili, ma finora ripeto.....non mi è mai capitato.

La mattina ti alzi e speri che qualcuno smetta di fotografare e di regalare le foto,sopratutto in questo periodo di crisi,come si può debellare questo fastidioso modo di lavorare?

E' una vera e propria piaga purtroppo.....i cosidetti “millantatori” e “dopolavoristi” sono sempre in aumento, in agguato ed in esubero, e penso che ci si dovrebbe davvero organizzare per bene, tra i Professionisti che fanno SOLO questo lavoro e che pagano fiori di soldi di tasse e cose simili, per poter debellare questo problema. Se ogni Professionista “vero” si decidesse a denunciare (nel vero senso della parola, non solo lamentandosi sui Social Network) le persone che “uccidono il mercato” offrendo lavori sottocosto o peggio ancora regalando foto....beh penso che forse qualcosa potrebbe cambiare....ma siamo in Italia (purtroppo) e da quello che vedo e da quello che so......siamo capaci solo a lagnarci su Facebook e cose simili.

Hai uno studio,dove ti troviamo?

Da Aprile 2013 ho, per così dire, coronato un mio sogno.......ho finalmente messo su uno mio Studio Fotografico professionale nel quale lavoro e svolgo tutte le mie attività lavorative del settore. Potete trovarmi a Roma in Via Assisi 184/186 presso il “Damaworld Photo Studio”e per ulteriori dettagli potete visitare il sito “www.damaworld.com” dando un'occhiata alle sezioni “Sala Pose” e “Corsi di Fotografia” 

Grazie Sergio sei stato gentilissimo buon lavoro!!

© Riproduzione riservata