Inter-Lazio 1-0 Serie A 2019-2020: Decidono D'Ambrosio E Handanovic

Inter-Lazio 1-0 Serie A 2019-2020: Decidono D'Ambrosio E Handanovic

Inter a punteggio pieno: batte anche la Lazio per 1 a 0 nella quinta giornata di Serie A. Decidono nel primo tempo un gol di D'Ambrosio e una serie di parate di Handanovic

167
stampa articolo Scarica pdf

Seconda sconfitta in campionato: dopo Ferrara, la Lazio esce senza punti da San Siro dove l'Inter vince per 1 a 0 grazie alla rete di D'Ambrosio nel primo tempo e si conferma prima in classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate di Serie A. La squadra di Antonio Conte si conferma quella corazzata ammirata in questa prima parte di stagione: impossibile segnarle, le basta poco per accendersi e decidere il match.  La Lazio è la solita: al primo vero affondo subisce, prova a rialzarsi e lo fa con convinzione, ma sotto porta manca di cattiveria e lucidità. Cala inevitabilmente nella ripresa e questa volta anche le scelte di Simone Inzaghi non la aiutano. In panchina Ciro Immobile, si affida al duo Caicedo-Correa e si rivelano i migliori in campo. Lascia fuori anche Lulic e Leiva, per Jony e Parolo, ma il terzino non è irresistibile.  Una formazione inedita a cui nella ripresa si aggiungono cambi azzardati che non danno nulla alla manovra biancoceleste che si ritrova così ad uscire  a mani vuote da San Siro e ferma a 7 punti in classifica. 
La Partita - 
Si è accesa in due minuti la partita e a sbloccarla è stata l'Inter. Ci ha pensato D'Ambrosio, con la complicità di Jony che sfiora il pallone e di Strakosha che non esce mai. Fatto sta che il terzino neroazzurro aveva capito da un po' che da quella parte poteva far male e raccoglie al 23^ un cross di Biraghi che trova Jony in netto ritardo e il compagno D'Ambrosio che può battere in rete. 
Il gol sveglia la Lazio che crea una serie di palle gol fino al 45^, ma non riesce a superare il muro formato da Skriniar, De Vrij e Godin, ma soprattutto le parate di Handanovic. Subito dopo il gol di D'Ambrosio la Lazio sfiora il pari. Palla gol di Correa, che dialoga bene con Caicedo, e tenta un tiro a giro che vede all'incrocio dei pali, ma ci arriva Handanovic che devia in angolo.
Bene ancora la Lazio al 33^: Caicedo mette un pallone perfetto per Correa che solo davanti ad Handanovic tenta il pallonetto, ma si divora una palla gol clamorosa. Passa un minuto e ancora il super portiere interista salva i suoi dal pareggio, ancora protagonista Correa che si gira bene, ma trova un super Handanovic. L'estremo difensore interista bissa l'intervento in fotocopia allo scadere sul tentativo di Bastos di chiudere i primi 45 minuti sull'1 a 1.
La Lazio c'è, ha reagito, ma la differenza sul risultato la stanno facendo i portieri. Alla prima occasione vera dell'Inter, Strakosha è rimasto piantato a terra. Su tutti i tentativi biancocelesti, ottima la prova di Handanovic che ha negato ai capitolini il pari.
Il copione si ripete in avvio di ripresa. La Lazio ci prova con convinzione, pressa e gioca bene. Si divora l'ennesima palla gol Correa che sugli sviluppi di un angolo salta più di tutti, ma la palla non trova lo specchio.  Al 52^, prima di uscire, l'ultima occasione per Caicedo. Bravissimo Luis Alberto a far uscire la Lazio e ripartire dopo un assalto neroazzurro, lo spagnolo serve per vie centrali Caicedo che sbaglia però il controllo e sfuma l'occasione biancoceleste.
Al 58^ si fa applaudire anche Strakosha con due miracoli nella stessa azione. Prima su Barella che aveva superato Bastos e bravo Strakosha che con il piede riesce a respingere, sui piedi di Politano che tenta il tiro con la porta sguarnita, ma il portiere biancoceleste recupera e da difenore, in scivolata, salva la Lazio da un immeritato 2 a 0. E' una partita senza sosta, perchè immediatamente sul ribaltamento di fronte, il tiro di Luis Alberto viene deviato in angolo. 
E' nel complesso una bella partita, ma l'Inter col passare dei minuti acquista maggiore sicurezza: controlla meglio e dà vita a ripartenze che in qualsiasi momento possono far male alla squadra di Simone Inzaghi che dopo l'ingresso di Ciro Immobile, soprattutto con l'uscita di Caicedo, è diventata meno pericolosa. La squadra neroazzurra non concede nulla ed è diffcile inserirsi per il bomber laziale che ha bisogno di spazi per poter far male.
L'inerzia del match favorisce senza dubbio i padroni di casa. I cambi scelti da Inzaghi non hanno fatto la differenza, anzi. Uscito Caicedo, il più pericoloso, non ci sono più state occasioni per i biancocelesti. Milinkovic non ha impattato bene sul match e l'ingresso di Berisha al suo posto è passato totalmente inosservato. Anche Leiva per Luis Alberto non è stata una scelta vincente perchè la Lazio non è più salita senza il numero 10. 

Vero che ad incidere è stato il portiere neroazzurro che nel primo tempo ha salvato i suoi negando il pareggio alla Lazio, ma anche a San Siro la Lazio lascia punti importanti e poco più di un primo tempo. Troppo poco. 

 Enrica Di Carlo 

© Riproduzione riservata