Il Girotondo Di Umberto Bianchi All'Abarico Teatro

Il Girotondo Di Umberto Bianchi All'Abarico Teatro

A Via dei Sabelli la Compagnia dell'Estintore porta in scena il testo di Arthur Schnitzler.

stampa articolo Scarica pdf

Venerdì 15 e sabato 16 novembre a Via dei Sabelli la Compagnia dell'Estintore va in scena "Il Girotondo", di Arthur Schnitzler per la regia di Umberto Bianchi, con Maverick Morello, Fabrizia Sorrentino, Carmine Cacciola, Michelle Rizzo, Kevin Di Sole, Francesca Demarchi e Luigi Grippa.

Tre donne e quattro uomini sono i cliché di ogni uomo ed ogni donna rimasti incastrati in una quotidianità da cui non c'è via d'uscita. E' da una mancanza che prende vita una giostra regolare che gira alla medesima velocità, giorno dopo giorno. Un girotondo, personale ed intimo, che lega un personaggio all’altro, ma che ad ogni passaggio ne stravolge il bisogno iniziale. Il cambiamento porta inevitabilmente ad una nuova domanda da porsi e ad un nuovo incontro in un frenetico girotondo di personaggi in cerca di una speranza!

Ma la speranza sarà sufficiente per ambire alla libertà?

Una pièce di parola e movimento, di assonanze e dissonanze fisiche e verbali   nell'atto di andare e venire, insieme o da soli, fuori e dentro dal girotondo.

NOTE DI REGIA

L'interesse viene dalla parola. La parola viene dai pensieri. I pensieri vengono dalla mente. La mente viene dall'esperienza. L'esperienza viene dalle azioni. Le azioni vengono dall'interesse.

E tutto ricomincia.

I personaggi di questa dinamica e ambigua pièce vivono nella speranza di modificare un reiterato girotondo che porta all'espletarsi di dinamiche relazionali identiche tra loro.

L'azione avviene all'interno dello stesso luogo: una stanza chiusa dove clienti e prostitute hanno uno scambio umano e sociale e cambiano contemporaneamente i piani di realtà sessuale ed emotiva. Ma prostituta e cliente sono una condizione innata o un'alternativa? E l'amore?

© Riproduzione riservata