Greg AgGREGa L'OffOff Theatre - Di Alessia De Antoniis

Greg AgGREGa L'OffOff Theatre - Di Alessia De Antoniis

Una dose di Cechov, due dosi di swing, un po' di anni '40, cinismo quanto basta e il crooner detective è servito.

stampa articolo Scarica pdf

AgGREGazioni. Nessun titolo potrebbe sintetizzare meglio il divertente, sagace, poliedrico spettacolo che ha agGREGato il pubblico dell'OFF/OFF theatre di via Giulia e che resterà in scena fino al 1 dicembre.

Smoking nero elegantemente indossato, aria da club newyorkese anni '40, Claudio Gregori affascina aprendo la scena con un monologo sui Danni del tabacco, da Cechov, durante il quale di tutto si parla tranne che dell'argomento in oggetto.

Spaziando da “I tre sorelli”, senza però "Jack Bignami e i Suoi Sunti", al detective Mallory, impegnato nella ricerca di “Polpetta”, poco raccomandato adolescente della periferia romana, Greg ci trascina tra ambigue sagrestie e locali notturni malfamati, mentre il maestro Attilio Di Giovanni lo accompagna al piano.

L'artista romano, anche autore del testo, ha regalato ai suoi fan un one-man-show che non fa rimpiangere il suo storico sodalizio con Lillo. Attingendo dalla sua formazione trasversale, che va dalla musica, alla televisione, al teatro, in un'ambientazione dal fascino retrò, ha accolto il suo pubblico tra musica swing, ottima recitazione, pezzi classici e sue scritture, il tutto condito da quella comicità un po' cinica e un po' noir che ne hanno fatto uno dei personaggi più amati del panorama italiano.

Molti i volti noti che hanno animato il parterre: Laura Lattuada, Pino Strabioli, Alda D’Eusanio, Tiberio Timperi, il pugile carabiniere della Nazionale italiana Francesco Faraoni, il direttore d’orchestra Gabriele Bonolis e tanti altri, accolti dal padrone di casa Silvano Spada e dagli ottimi cocktail del bar del foyer. Alla fine cena tra amici nel delizioso bistrot dell'Off/Off.



Alessia de Antoniis

© Riproduzione riservata