Atalanta 1 Juventus 3 Le Pagelle Bianconere Stg 19/20

Atalanta 1 Juventus 3 Le Pagelle Bianconere Stg 19/20

I bianconeri vanno sotto a Bergamo ma riescono a trovare la vittoria grazie alla coppia in HD.

stampa articolo Scarica pdf

Wojciech SZCZESNY 7 – Una grandissima parata su Pasalic nel primo tempo e tantissimi interventi importanti. Juan CUADRADO 6 – Lo salva solo l’assist nel finale per Higuain. Sulla sua fascia Gosens e Gomez gli danno grossi grattacapi. Leonardo BONUCCI 6,5 – Guida bene il reparto e si fa vedere in tanti interventi.  Matthijs DE LIGT 7 – La migliore partita da quando è in Italia. Attento, concentrato, carico, preciso, pulito.  Mattia DE SCIGLIO 5,5 – Si fa scappare in maniera troppo banale Barrow nell’azione che porta al vantaggio della Dea. Non brilla in spinta. Sami KHEDIRA 5 – Male. Sfortunato nell’azione del rigore ma il braccio è comunque molto largo. Soffre davvero troppo ed è anche protagonista negativo nella marcatura proprio sul gol. Dal 69’ EMRE CAN 6 – Impatto decisamente migliore rispetto al suo connazionale, ma nulla di particolarmente straordinario.  Miralem PJANIC 6 – Non la migliore delle sue giornate. L’intensità dell’Atalanta e una condizione fisica tutto fuorché brillante ne tirano fuori una versione lenta e poco brillante. Rodrigo BENTANCUR 5,5 – Non brilla. Soffre il ritmo nella Dea e si divide le colpe sull’azione che consente a Barrow di fare l’assist. Dal 58’ DOUGLAS COSTA 6 – Entra ma questa volta non riesce a spaccare la partita come suo solito. Federico BERNARDESCHI 5,5 – Lo si nota per un pallone sparato fuori dalla curva e per due o tre controlli sbagliati al limite. Poi si fa male. Dal 26’ Aaron RAMSEY 6 – Anche il gallese però non brilla particolarmente, facendo fatica a trovare la posizione e incidendo poco tra le linee. Paulo DYBALA 7,5 – Quando serve prende per mano la sua squadra, per poco non fa un eurogol partendo da centrocampo, nel finla sigla la rete del definitivo 3 a 1. Sembra essersi ritrovato e questa è la sua Juve.

Gonzalo HIGUAIN 8 – Due gol e un assist. Si accende nel momento più importante quando la Juventus aveva bisogno di trovare stimoli e forza per ribaltare la partita. 

Valerio Mirata 


© Riproduzione riservata