ISOLATION THERAPY Di RESONANZ KREIS

ISOLATION THERAPY Di RESONANZ KREIS

Sonorità elettroniche in un EP totalmente strumentale

stampa articolo Scarica pdf

Una fusione di elettronica, atmosfere dark e new wave, questo è Isolation Therapy, il nuovo EP del progetto solista Resonanz Kreis, dal 19 Luglio su tutte le piattaforme musicali.

Sei tracce che hanno come unico denominatore quello di essere nate in totale solitudine, durante il lockdown, dove il forzato isolamento ha regalato all’artista la giusta atmosfera creativa, che gli ha permesso di avere una visione più introspettiva ed intima dei sentimenti, abbandonare la razionalità del quotidiano ed immergersi, in totale libertà, nella sua vision musicale.

Da sempre influenzato dalle sonorità fredde - prime tra tutte quelle dei Depeche Mode – Resonanz Kreis utilizza come generi principali il downtempo, l’ambient e il trip hop, che si ritrovano anche nei numerosi singoli, EP e album già pubblicati, in una estroso mix musicale, sicuramente sperimentale ed assolutamente creativo.

Isolation Therapy è un EP anomalo, completamente strumentale, con sei tracce in sequenza (“Walking Alone“, “Silent Roar“, “Strange Thrill“, “Broken Balance“, “Gaps” per finire con “Glimmer“) che ci trascinano in un viaggio, un vero e proprio tryp, contraddistinto da un sound, definito dallo stesso artista, “alieno, cavernoso, tanto sci fi”.

Un EP autoprodotto, che ci ha piacevolmente stupito, anche ai non cultori della musica elettronica, e che rappresenta un ulteriore passo verso la maturità artistica di Resonanz Kreis, un lavoro dove è solo la musica a parlare, senza bisogno di parole, e che porta l’ascoltatore ad uno “stacco mentale”, alla “ricerca di se stessi”, a quella che dovrebbe essere la finalità suprema della musica, una vera e propria terapia contro l’isolamento!

“Resonanz Kreis”, e la traduzione dal tedesco del “circuito di risonanza”, il luogo dove l’energia si trasforma, e la musica, a tutti gli effetti, è vera e propria energia vitale!

Il progetto Resonanz Kreis, parte da lontano, alla fine degli anni ’90, tra campionatori e sequencers, attraversa una prima fase dedicata anche a remix e mashups, suonando anche con gruppi musicali, sempre per la parte elettronica (con un mood riconducibile agli anni ’80), per giungere ad una sua vera e propria identità musicale solo nel 2010.

Non ci resta che augurarvi buon ascolto.

Questi i link e le Official pages di Resonanz Kreis:

Spotify: https://open.spotify.com/album/4fYj6hmmzuyH84WwYhLXka

Official site: https://resonanzkreis.wixsite.com/resonanzkreis

Facebook: https://www.facebook.com/resonanzkreisofficial

Instagram: https://www.instagram.com/resonanzkreis/

Youtube: https://www.youtube.com/user/resonanzk

Twitter: https://twitter.com/resonanzk

Bandcamp: https://resonanzkreis.bandcamp.com/

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata