Vittorio Petronio Presenta L'opera Prima “il Volo Dell’avvoltoio

Vittorio Petronio Presenta L'opera Prima “il Volo Dell’avvoltoio

Si è svolta a Poggio Mirteto la presentazione del libro “Il volo dell’avvoltoio”, romanzo d’esordio di Vittorio Petronio

stampa articolo Scarica pdf

Sabina, terra di scrittori ed artisti. Ancora un importante appuntamento letterario nella città di Poggio Mirteto, teatro della presentazione del thriller “Il volo dell’avvoltoio” di Vittorio Petronio.

L’evento, patrocinato dall’Assessorato alla cultura, in collaborazione con la proloco di Poggio Mirteto, è stato moderato da Simona Sabelli Tuliozzi in rappresentanza della ViolaEditrice, alla presenza dell’assessore alla cultura di Poggio Mirteto Cristina Rinaldi, del Presidente della Pro Loco Federico Laboni ed un nutrito pubblico di esponenti del mondo della cultura, giornalisti e lettori.

Una calorosa accoglienza da parte dei cittadini che contraccambiano con sincerità e stima l’affetto che l’autore dichiara per questa terra - “Sono poggiano, mi sento profondamente poggiano, a Poggio Mirteto batte il mio cuore – esordisce Vittorio Petronio e prosegue - “Non sono nato qui ma ho il vanto di appartenere ad una delle famiglie più antiche di Poggio Mirteto, quindi sono molto legato a questa terra”.

Una stima ed un affetto decisamente ricambiato dai cittadini che, nella centralissima Piazza Martiri della Libertà, trasformata per l’occasione in un vero e proprio salotto culturale, si sono affrettati ad aggiudicarsi una copia del libro “prima ancora che si svolgesse la presentazione, contrariamente a quanto di norma accade” – come ha sottolineato la moderatrice Simona Sabelli Tuliozzi che ha poi voluto ribadire quanto il ruolo della cultura sia importante, soprattutto in questo particolare momento storico sociale – “quanto la lettura sia un fondamentale supporto per aiutare nella quotidiana riflessione”.

Classe 1967, Vittorio Petronio nasce e cresce a Roma, nella città eterna dove tutt’ora lavora, si forma a Pescara e si sposta poi per lavoro a Firenze dove affina lo studio dell’arte e della letteratura e coltiva l’amore per la narrazione. Dopo il matrimonio si trasferisce in Sabina a Poggio Mirteto, dove tuttora risiede. “Il libro è nato nella mia mente giorno dopo giorno, costruivo mentalmente le situazioni che avrebbero vissuto i miei personaggi, è stato un coinvolgimento totale” – ha affermato l’autore durante il suo intervento ed ha proseguito spiegando i personaggi a cui ha dato vita e le scenografie che hanno fatto da teatro alla narrazione - “il filo conduttore del mio romanzo è la follia. Non a caso ho voluto ambientare una parte del mio romanzo a Nizza che nel 2016 è stata dilaniata da un terribile attentato”.

Con una modalità di scrittura fluida e lineare, l’autore ha messo in scena un thriller che in realtà è molto più, un giallo con toni anche ironici nel quale emergono tematiche legate alla vita ed alla quotidianità: l’amore, l’amicizia, il sesso e la passione. Le storie dei personaggi narrati si intrecciano e si avvicendano attraverso dinamiche realistiche in un susseguirsi di colpi di scena che guidano il lettore con suspance verso un finale sorprendente. 

Di Erika Gottardi

Titolo: Il volo dell’avvoltoio

Autore: Vittorio Petronio

Casa Editrice: ViolaEditrice 2020

© Riproduzione riservata