CIAULA SCOPRE LA LUNA E ALTRE STORIE AL TEMPIO DI GIOVE TRA MUSICA E PAROLE

CIAULA SCOPRE LA LUNA E ALTRE STORIE AL TEMPIO DI GIOVE TRA MUSICA E PAROLE

Intimo e vibrante, un racconto suggestivo tra musica e parole e storie notturne.

stampa articolo Scarica pdf

Nella suggestiva cornice del Tempio di Giove Anxur a Terracina (LT), un grande successo per l’attore e regista Giovanni Arezzo, accompagnato dalla chitarra di Giuseppe Senia e la batteria di Emanuele Senia, che ha portato in scena, in prima assoluta, il reading inedito “Ciaula scopre la luna e altre storie”, un racconto di parole, musica e affascinanti storie notturne.

La notte e la poesia sono il fil rouge di un viaggio esclusivo che fonde stili e generi diversi, dove la letteratura contemporanea italiana abbraccia la musica nelle sue forme più varie, in particolar modo il rap.L’interprete, che si divide tra teatro e musica, traendo spunto da diversi autori riletti in chiave poetica e originale, crea sulla scena inserti di modernità e originalità accentuati dall’accompagnamento musicale e da canzoni dello stesso Arezzo, anche rapper e slammer con il nome di Soulcè.Un concerto esclusivo di versi e note, con venature pop, rap, soul, soliloqui e monologhi intimi e allo stesso tempo polifonici alla scoperta della notte.

Una riflessione senza tempo, sotto un paesaggio lunare, tra i versi e le parole di Pirandello, passando per quelle di Baricco, Sorrentino, Camilleri che creano un connubio magico, originale e sofisticato con i brani di Arezzo-Soulcè, poliedrico paroliere e autore che, con la sua scrittura ispirata dai liricisti afroamericani come dai poeti francesi, si colloca tra le migliori firme rap del panorama italiano. Storie, personaggi, idee, note, emozioni da vivere all’aperto, in un luogo che evoca suggestioni storiche, mitologiche e poetiche che ben si sposa con l’architettura del luogo e si popola di immagini , personaggi, luci ed ombre, in cui la letteratura si trasforma in melodie acustiche, trascinando in un itinerario poetico moderno, raffinato, riflessivo.

Lo storico e suggestivo Tempio di Giove a Terracina, affacciato sul mare, simbolo della città, ispirato alla grande architettura scenografica ellenistica e dedicato a Giove, sta ospitando una programmazione ideata per esaltare la poesia e la magia del luogo con reading inediti e spettacoli dal forte impatto emotivo, che spaziano dal mito, alla letteratura, alla drammaturgia contemporanea,con protagonisti noti della scena teatrale attuale.

Alla scoperta della notte che abita in ognuno di noi, e della salvifica luce lunare, che tanti autori hanno decantato nel tempo. Una riflessione senza tempo.

Buon Teatro e buona Musica sotto le stelle !

di Francesca Rasi

© Riproduzione riservata