Radioisotope Di Antgul

Radioisotope Di Antgul

Il nuovo singolo completamente strumentale estratto da Alchemy

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf



Radioisotope è il nuovo singolo di Antgul, che anticipa l’uscita del suo album Alchemy, previsto per settembre 2020. Sei minuti di elettronica allo stato puro, che trascinano l’ascoltatore in un wormhole sonoro, in un vero e proprio viaggio mentale, alimentato dalla nostra fantasia creativa.

Antgul, producer di Pomigliano d’Arco, residente a Los Angeles, al secolo Antonio Gullo, anche questa volta ci sorprende con il suo stile, che rispetto al precedente “The Open Door”, risulta essere una traccia completamente strumentale, dove le sonorità imperano, in un susseguirsi di scosse elettroniche, che mixano progressive house e techno-house pura.

Anche il titolo è particolare, ricercato, Radioisotope è un isotopo radioattivo, il radioisotopo appunto, elemento capace di emettere energia sotto forma di radiazioni, ed è un po' come la musica, che può facilmente sprigionare energia, provocando nell’individuo una sorta di onda emozionale, pilotata dalle sensazioni che provoca in ognuno di noi.

Nel video scorrono immagini di persone che ascoltano musica, ballano, da sole o in gruppo, utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione dalla moderna tecnologia, in un bombardamento di immagini, suoni, informazioni, che rappresenta la nostra quotidianità. Il fulcro di tutto è il ballo, un momento, individuale o di gruppo, quasi ancestrale, per esprimere noi stessi, la nostra interiorità.

Un’atmosfera moderna, in alcuni casi visionaria, che spazia futuro, nell’avanguardismo, dove i devices sono i padroni delle nostre vite e ci trascinano con il loro flusso perpetuo di input, dove la musica ha la sua parte dominante.

Un video prodotto dalla Al-Kee Records di Los Angeles, un mix di immagini estratte da Pixabay.com e Pexels.com, e che ha come video editing l’italianissimo Felice Monda.

Ma chi è Antgul? E’ il nome d’arte di Antonio Gullo, music producer e ingegnere del suono che nasce a Pomigliano D’Arco e comincia la sua carriera a 21 anni come ingegnere del suono e light designer per eventi in tutta Italia. Si trasferisce a Roma dove nel 2007 si diploma in cinematografia all’Istituto di Stato Roberto Rossellini, specializzandosi anche in montaggio video e suono cinematografico in dolby surround 5.1. Inizia da allora una carriera in ambiente televisivo e cinematografico, un percorso che lo porta a Los Angeles, nella culla americana del cinema e della musica, dove inizia a collaborare nella realizzazione di numerosi video musicali di star dell’hip hop e del blues classico, fino alla realizzazione di tre lungometraggi di cui cura la cinematografia, il montaggio e il suono per la distribuzione teatrale.

Non ci resta che farci trascinare dalle sonorità di Radioisotope. questo il link del video su Youtube: video link: https://www.youtube.com/watch?v=_NvNck-JXIk

Queste le Official pages di Antgul:

https://www.facebook.com/AntGul-tech-113733263686269/

https://www.instagram.com/antgul_tech/

https://www.linkedin.com/in/antonio-gullo-1b3b931aa

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata

Multimedia