Kumbulla Alla Roma Lazio Beffata E I Laziali Non Ci Stanno

Meno di 48 ore per il passaggio di Kumbulla alla Roma, obiettivo per mesi della Lazio e i tifosi insorgono

stampa articolo Scarica pdf

È il giorno di Fares alla Lazio: dopo giorni di latitanza capitolina, ha svolto le visite mediche. È  sopratutto però il giorno di Kumbulla alla Roma. Non solo un mancato acquisto della Lazio, ma una vera e propria beffa. È vero:  il direttore sportivo Igli Tare aveva precisato che la Lazio non era più sul difensore del Verona. Questo non cambia però le critiche che questa volta giustamente piovono sulla società biancoceleste per la difficoltà e la lentezza con cui tratta i giocatori. E Kumbulla è solo l'ultimo caso: il prescelto da tempo per rafforzare un reparto che ha assoluto bisogno  prima ad un passo dalla Lazio, poi dell' Inter, poi di nuovo in orbita biancoceleste. Infine, in nemmeno due giorni, il primo colpo della "nuova" Roma che si aggiudica il classe 2000. Kumbulla ha accettato l'offerta d'ingaggio della Roma da 1,5 milioni di euro a stagione per i prossimi cinque anni, mentre al club di Setti andranno 30 milioni, con l'inserimento di due giovani della Roma. Da subito a disposizione di Fonseca, Kumbulla potrà scendere in campo già sabato contro il Verona, ironia della sorte.
E i laziali non ci stanno.

La beffa si aggiunge a quella di David Silva e per molti è l'ennesima conferma della mancata volontà della Lazui di crescere. La rosa biancoceleste non è semplicemente da puntellare, ma necessita di nomi e giocatori in grado di fronteggiare in modo più che dignitoso tre competizioni. In particolar modo, la tanto sudata Champions League. È  vero: Kumbulla dovrà farsi in una piazza importante,  non parliamo del nuovo Nesta, ma è senza dubbio un giocatore pronto per la Serie A.  A differenza della Lazio che ad oggi non si può dire pronta per la stagione intensa che sta per partire.

Enrica Di Carlo 

© Riproduzione riservata