Benevento Lazio 1 1 Ancora Senza Vittoria Risultato Giusto

Benevento Lazio 1 1 Ancora Senza Vittoria Risultato Giusto

La Lazio parte bene, ma nella ripresa è sulle gambe. Cambi tardivi: a Benevento solo un punto

stampa articolo Scarica pdf

Solo un punto nell'anticipo della 12^ giornata contro il Benevento: la Lazio va in vantaggio con Ciro Immobile, ma subisce il gol del pari all'ultimo minuto del primo tempo con Schiattarella.  18 punti in classifica e ora due gare da brividi: domenica contro il Napoli e mercoledì 23 dicembre contro il Milan. Era obbligatorio vincere dopo la sconfitta casalinga con il Verona, ma per quanto visto in campo il pareggio è il risultato più giusto. Simone Inzaghi ha ancora una volta avuto defezioni che ne hanno determinato la formazione: senza Leiva, Acerbi e Fares, in campo Escalante dal primo minuto, con Hoedt e Radu in difesa. L'attacco guidato da Correa ed Immobile, che dopo un primo tempo buono sono apparsi stanca nella ripresa. Dal primo minuto anche Milinkovic e Luis Alberto.

La partita - 

Avvio buono dei capitolini, ma due occasioni clamorose al 6^ per il Benevento con Reina decisivo prima su Lapadula che di testa a un centimetro dalla porta impatta debolmente e respinge il portiere biancoceleste bravo poi col piede a salvare su tiro ravvicinato di Glik. 

La Lazio sembra aver ritrovato la brillantezza che aveva smarrito, ma come spesso accade non finalizza quanto crea e questo alla lunga si paga. Prima da applausi Milinkovic che con un  tacco geniale serve Lazzari ad occhi chiusi. Poi imbucata in verticale di Luis Alberto per Correa che non arriva sul pallone

Luis Alberto on fire nel primo tempo che colpisce il palo con un tentativo dalla distanza. Ma è il gol di Ciro Immobile la vera perla del primo tempo: il bomber chiama palla a Milinkovic, perfetto l'assist del centrocampista, ma Immobile anticipa il difensore e scavalca il portiere con un destro perfetto che porta la Lazio in vantaggio. 

 La squadra di Inzaghi avrebbe anche occasioni per ampliare il vantaggio, ma non le sfrutta. E' un tentativo, velleitario, di Immobile di testa, un suggerimento di per Correa, ma nel finire del primo tempo sono i padroni di casa ad avere le occasioni più nitide e a sfruttarle meglio.  Prima un tiro di Caprari al 43^:  va via a Luiz Felipe e Lazzari, ma il suo tiro deviato da Reina in angolo. Poi, al 45^, il gol del pari con Schiattarella che con un sinistro al volo piazza la palla dove Reina non può arrivare. 

Si può dire conclusa qui la partita della Lazio che nella ripresa non fatica a trovare i varchi, è stanca e senza idee.  Non mancano le responsabilità dalla panchina: in campo la Lazio non ha spazio, è sulle gambe, ma Inzaghi tarda a dare la scossa. Occorre aspettare l' 80^ per vedere in campo  Caicedo, Pereira e Cataldi per Escalante, Luis Alberto e Radu. Subito si fa vedere Pereira prima con un assist perfetto per la testa di Milinkovic, poi con un destro che sorprende tutti.  Troppo poco tempo a disposizione del giocatore che ha  buone idee, ma non riesce a tradurle. Intanto al 90'pericoloso il Benevento con una grande giocata prima di Di Serio, Reina repinge la palla su cui si fionda Improta, ma il suo tiro termina alto. Ancora Benevento un minuto dopo con una ripartenza velocissima, fermata da un super recupero di Pereira. L'ultimo sussulto, senza conseguenze, al 92^: Immobile, stremato, fa partire il contropiede, serve Correa atterrato da Schiattarella che rimedia il rosso. Potrebbe essere l'ultima occasione per la Lazio, ma miracoli come quelli contro Torino o Juventus non si ripetono e termina 1 a 1. 

Enrica Di Carlo

Foto Emanuele Gambino


© Riproduzione riservata