Top E Flop Di Monza-V. Entella 5-0 12a Giornata Serie B 2020-'21

Top E Flop Di Monza-V. Entella 5-0 12a Giornata Serie B 2020-'21

Prestazione perfetta di tutta la squadra: brillano lo scatenato Boateng e il trottolino Mota

stampa articolo Scarica pdf

Il Monza conquista l'intera posta in palio al cospetto del "fanalino di coda" Virtus Entella: i tre punti sono frutto di una prestazione perfetta di tutta la squadra, che sembra aver trovato il giusto assetto e la tanto agognata intesa.

Il confronto coi liguri vede tutti i "bagai della Brianza" conseguire quantomeno la sufficienza, sicché andiamo a menzionare i top, vista l'assenza dei flop.

I TOP

KEVIN-PRINCE BOATENG 8,5: un voto di felliniana memoria. Prova maiuscola di un giocatore ingaggiato per aiutare il Monza a coronare il sogno della Serie A: sblocca la situazione al 10' avventandosi su un pallone "allungato" di testa da Bellusci, raddoppia al 29' "in autonomia", inzuccando in rete un calcio d'angolo battuto da Donati. In entrambi i casi, brilla per tempismo e per elevazione. Esulta facendo la capriola: i tifosi monzesi sperano di poter assistere a quel moonwalk col quale, ai tempi della sua militanza nel Milan, festeggiò lo scudetto 2010-'11. Stavolta, ovviamente, si festeggerebbe il primo, storico, approdo in Serie A della compagine brianzola.

DANY MOTA CARVALHO 7,5: ormai le sue prestazioni positive passano quasi inosservate, talmente sono consuete. Trottolino inarrestabile: realizza il 3-0 girando in rete un traversone basso di Gytkjaer, "bruciando" sullo scatto i difensori liguri, che lo vedono "comparire" come un fantasma. Moto perpetuo.

MARIO SAMPIRISI 7: ha la freddezza (e la classe) di segnare il 4-0 a due soli giri di lancette dal suo ingresso in campo (subentrando a Carlos Augusto) e la cinquina proprio all'ultima azione della partita, per una doppietta in appena dieci minuti giocati.

CRISTIAN BROCCHI 8: solo chi cade può risorgere. Due vittorie consecutive, frutto del bel gioco, rilanciano i "bagai della Brianza" non solo nei play-off, ma anche nella lotta per la promozione diretta, poiché le prime due posizioni distano solamente cinque e quattro punti. La brutta sconfitta di Reggio Emilia è, ormai, un lontano ricordo. Ora bisogna continuare così.

Giuseppe Livraghi


© Riproduzione riservata