Lazio Sampdoria 1 0 Luis Alberto Sette Meraviglie

Luis Alberto decide la gara valida per la 23^ giornata di Serie A in casa contro la Samp: settimo gol in campionato per il Mago

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Non la miglior Lazio, ma un incredibile Luis Alberto. Stagione particolare la sua, diversa dalla precedente in cui era stato re degli assist: ad oggi, alla 23^ giornata di Serie A, nessun assist per lui nella massima serie, ma ben 7 gol: sono stati 6 in 36 giornate quelli messi a segno nella passata stagione. Tutti belli, da applausi, importanti: determinante contro Bologna e Napoli,  oggi più che mai decisivo. Suo il gol, ancora una volta magico, messo a segno nel primo tempo consegnando alla Lazio una vittoria tanto pesante quanto sofferta. 

Lo avevamo lasciato con la doppietta nel derby il 15 gennaio. Una partita perfetta la sua, fermato sul più bello dall'appendicite. E' tornato prima del tempo, incidendo però ben poco: malumori nei cambi, la solita faccia stizzita quando le cose non gli riescono come vorrebbe. "L'ultima persona con cui deve arrabbiarsi sono io" ha dichiarato Simone Inzaghi al termine di Lazio-Cagliari, difendendo il suo numero 10 al termine di una partita sottotono. Questa volta se lo coccolerà con  i guanti di velluto. Luis Alberto non tocca la palla, l'accarezza. Non gioca, disegna arte con il pallone tra i piedi. Recupera, costruisce, inventa e segna. Servizio di Milinkovic in verticale, controllo e piattone alto ed imparabile. Uno a zero, tre punti che la portano a 43 punti in classifica. 

Quando esce borbotta come sempre: il cambio non gli va mai giù. La Samp cresce, ci crede, chiama la difesa della Lazio alla partita perfetta. E ne avrebbe avute la Lazio di occasioni per mettere il risultato in sicurezza: almeno due, nel momento più delicato del match prima con Muriqi, poi ad un minuto della fine con Milinkovic: due errori clamorosi. Che fanno rabbia: c'è da lavorare, anche perchè martedì arriva il Bayern. La partita delle partite. 

Enrica Di Carlo 

© Riproduzione riservata

Multimedia