Sanremo 2021 Twitter è Il Vero Vincitore

Sanremo 2021 Twitter è Il Vero Vincitore

E' il festival senza pubblico in sala e pochi affezionati da casa, ma su Twitter fa il boom di interazioni

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

In un’edizione speciale, per non dire anomala, come l’attuale senza pubblico in sala e con un drastico calo degli ascolti, ad oggi il vincitore del 71° Festival di Sanremo è Twitter. Lo stesso presentatore e direttore artistico Amadeus ha ribadito che quella in corso è l’edizione più commentata e seguita sul social network. Verrebbe da dire un social per professionisti: se durante l’anno Facebook, Instagram e oggi Tik Tok sono i più cliccati, quando c’è un grande evento da seguire, commentare e si sente il bisogno di dire la propria, Twitter diventa il più gettonato. La prima serata con l’hashtag ufficiale Sanremo2021 ha raccolto 800mil tweet e tutti quelli che salgono sul palco dell’Ariston possono essere oggetto di commento, meme, critica o ovazione.

Protagonista  Achille Lauro: lui stesso contribuisce all’impennata dei tweet in cui è protagonista per l’attesa che crea via social per i ‘quadri’ che è andato ad interpretare. Ad ogni esibizione, che piaccia o no, non mancano i meme che lo raffigurano. Giovani, particolari e ribelli sono  i più notati sui social. Dopo Lauro, un altro protagonista del web è Aiello: la sua prima esibizione “urlata” ha fatto impazzire i creatori di meme. Aiello ha gradito, ma ha imparato la lezione: tutti hanno notato che nel corso della quarta serata ha decisamente ridimensionato l’esibizione. Se si parla di effetto social non si possono non nominare i Maneskin: giovani, anzi giovanissimi, tanto bravi quanto appariscenti. Avevano promesso che avrebbero fatto esplodere il palco e così è stato. Oltre al palco, però, sono esplosi i social: spettacolo incredibile, emozionante la cover interpretata con Manuel Agnelli e mosse marketing non indifferenti. Dopo le polemiche, subito messe a tacere, sul possibile plagio, il loro profilo ufficiale sembrava avesse ricevuto un attacco hacker per le continue critiche e polemiche verso Amadeus, Fiorello e Laura Pausini. Nessun caso, però, semplicemente una mossa del loro social media manager: “Questo profilo è momentaneamente gestito da @Dio che ricambierà il loro gesto di buona feda combinando grandi casini, come da tradizione rock”.

Oltre all’edizione senza pubblico, in sala e da casa, è anche l’edizione senza intonazione. Anche ai meno esperti non sono sfuggite clamorose stonature che si sono susseguite sul palco. Bugo è uno di questi: attaccato via social, risponde prima di esibirsi, ma le sue paroleso sono precedute da spassosissimi meme e commenti, soprattutto da un Morgan agguerrito che in questi giorni ha continuato a pubblicare e cantare Le brutte intenzioni storpiata un anno fa proprio all’Ariston e ai danni di Bugo.

Chi in quanto a voce è irreprensibile è invece Orietta Berti. In un Festival dominato da giovani più o meno conosciuti, è la mitica Orietta nazionale a dare lezioni di voce. Anche lei, però, scivola sul look e Twitter non perdona: il primo abito stile La Sirenetta con le conchiglie sul seno è diventato virale.

Si potrebbe continuare: chi twitta non risparmia nessuno, per ora una raccolta fotografica che potrà far sorridere e discutere. 

Enrica Di Carlo

© Riproduzione riservata

Multimedia