Juventus 3 Lazio 1 Le Pagelle Bianconere Stagione 2020/2021

Juventus 3 Lazio 1 Le Pagelle Bianconere Stagione 2020/2021

I bianconeri partono malissimo, presagio di un'altra brutta prestazione, ma poi si riprendono e nel secondo tempo ribaltano la partita

stampa articolo Scarica pdf

I bianconeri partono malissimo, presagio di un'altra brutta prestazione, ma poi si riprendono e nel secondo tempo ribaltano la partita con uno scatenatissimo Morata.

Szczesny 6: Sul gol Correa va dove vuole, qualche buona parata ma deve ringraziare una Lazio imprecisa.
Cuadrado 6: Fondamentale il suo ritorno dall'infortunio, cresce sulla distanza. (24' st Arthur 6: Ritorno quasi a sorpresa).
Demiral 6: Avrebbe potuto fare qualcosa di più sul gol di Correa, nel complesso non gioca male.
Alex Sandro 6,5: Ancora centrale e ancora con la fascia da capitano al braccio, dalla sua parte Immobile non prende quasi mai palla.
Bernardeschi 6: Terzino sinistro, non spinge quanto dovrebbe ma copre bene Chiesa, sulla traversa di Milinkovic Savic è lui che lo tiene in gioco senza marcarlo.
Danilo 6,5: Parte a centrocampo come vertice basso, poi torna terzino e gioca molto meglio.
Rabiot 7: Un gol di rabbia che permette alla Juve di trovare il pareggio, un gol che dimostra anche tutto il suo potenziale a volte inespresso.
Kulusevski 5: Offre l'assist a Correa per il vantaggio biancoceleste, ha diverse occasioni che però non sfrutta a dovere.
Ramsey 5,5: Sbaglia tanto, l'unica nota positiva è il rigore che si procura.(24' st McKennie 6: Gioca part time e ne ha bisogno per ricaricarsi.)
Chiesa 7,5: Il giocatore più vivace di questa Juve da un bel po' di partite, gioca a sinistra e crea tanto.(37' st Bonucci sv).
Morata 7,5: Davanti fa reparto da solo, un bell' assist per Rabiot, un gran gol in contropiede e un rigore calciato alla perfezione spiazzando il portiere. (24' st Ronaldo 6: Rifiata per gran parte della partita, ne aveva bisogno, in vista della partita contro il Porto e la Juve non lo tradisce.)

All. Pirlo 7: La squadra parte nel peggiore dei modi, poi reagisce come non si era mai visto in questa stagione, rifila tre gol alla Lazio e si porta a -1 dal Milan, questa vittoria è tutta sua.

Valerio Mirata

Foto: Emanuele Gambino

© Riproduzione riservata