Pasqua Zona Rossa Ecco Le Regole E I Controsensi

Pasqua Zona Rossa Ecco Le Regole E I Controsensi

In questo breve articolo illustreremo tutte le regole e limitazione da seguire a partire dal 3 AL 5 Aprile:

stampa articolo Scarica pdf



- ATTIVITÀ MOTORIA E SPORT: è possibile svolgere l'attività sportiva nei pressi della propria abitazione. Per quanto riguarda l'attività sportiva all'aperto si può svolgere solo in forma individuale e mantenendo 2 metri di distanza dagli altri. Al mare si potrà nuotare ma è vietato prendere il sole. Quest'ultima frase ci lascia pensare un po' tutti! Sembra che sia una battuta di Antonio Albanese. Quindi se possiamo andare al mare ma non possiamo sostare ma buttarci!

-SECONDE CASE: è possibile raggiungere le seconde case ! mah anche qui abbiamo un bel mah alcune regioni per non dire quasi tutte vietano il raggiungimento delle seconde case. Quindi sembra una specie ‘’butta la cera e leva la cera etc...

- SHOPPING Chiusi, come tutti i week end in zona rossa, i centri commerciali e le grandi e medie strutture. Mentre rimarranno aperti farmacie e parafarmacie, edicole e tabacchi, anche nei centri commerciali (in base alla regione di provenienza).

VISITE AD AMICI - Nonostante sia vietato nelle zone rosse fare visite! Per Pasqua è consentito andare a trovare parenti o amici una volta al giorno e in massimo due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi). Quindi non si può uscire ma si possono fare le visite agli amici e parenti. Mi verrebbe da dire la frase di Verdone ‘’ In che senso?’’

Infine ha fatto discutere il fatto che gli italiani possono andare all'estero in vacanza e mentre non possono trascorrere un week end in Italia. Stiamo assistendo a una grande crisi economica in cui anziché aiutare l'economia nazionale si cerca di incentivare l'estero. Ovvio che non vogliamo negare l'esistenza del covid-19 ma siamo uniti a tutti quei imprenditori del settore della ristorazione e del turismo che purtroppo è il secondo anno che devono abbassare la saracinesca. Oltre a loro non vanno dimenticati tutti i tassisti e le tutte le partita iva in generale che purtroppo non stanno lavorando.

Mimma Gaziano

© Riproduzione riservata