LAZIO SALERNITANA IN A LOTITO ORA CHE FA

LAZIO SALERNITANA IN A LOTITO ORA CHE FA

La Salernitana sale in Serie A. Cosa farà ora Claudio Lotito?

stampa articolo Scarica pdf

Il Presidente della Lazio e della Salernitana Claudio Lotito ora è ad un bivio: non può avere due società in Serie A. Cosa farà?

A livello calcistico ed imprenditoriale è una settimana di successi per il Presidente Claudio Lotito. Vero, la Lazio ha perso contro la Fiorentina e forse definitivamente il quarto posto, ma le società del Patron bianoceleste continuano a volare. Sabato, con la vittoria nel derby, la Lazio femminile ha conquistato la promozione in Serie A. Ieri con la vittoria in trasferta contro il Pescara per 3 a 0, i Granata hanno conquistato una strepitosa promozione nella massima Serie. Dopo 23 anni, la terza promozione, questa volta diretta: un successo per il Presidente Claudio Lotito che ha preso la Salernitana nel 2011 e la portata in dieci anni dal fallimento alla festa promozione. Festa nelle  vie campane che ha cancellato le polemiche e le proteste contro il Presidente, accusato da sempre dalla tifoseria di non volere il club in A. Risolta la contestazione con la promozione sul campo, si apre il nodo da sciogliere: non può essere presidente di due società in Serie A. 

"L'impegno preso è stato mantenuto", come ha dichiarato Claudio Lotito. Ora occorre anche il rispetto delle regole: Lotito ha 30 giorni di tempo dal momento dell'iscrizione al campionato per vendere una società: entro ferragosto. Le normative federali (Noif) stabiliscono, nell'articolo 16, che "“nell’ipotesi di sopravvenuta compresenza nello stesso campionato, la FIGC assegna ai soggetti interessati un termine perentorio non superiore a 30 giorni, entro il quale dovrà darsi luogo alla cessazione della situazione di controllo”. La regola include i parenti fino al quarto grado: quindi non potrà cedere le quote alla famiglia Mezzaroma, con cui Lotito detiene la proprietà.

Ad oggi sembra una corsa contro il tempo in cui la Lazio non vuole correre rischi. Se entro i tempi stabiliti non si dovesse giungere ad una conclusione positiva (che rappresenta la vendita della Salernitana), le sanzioni sarebbero molto gravi e arriverebbero al deferimento dei dirigenti ed esclusione dal campionato di Serie A. Per non parlare del calciomercato e della programmazione che potrebbero essere temi bollenti sull'asse Roma-Salerno. 

A quanto pare, però, Claudio Lotito, a differenza di quanto si pensi, si sarebbe già mosso per tempo. Ci sarebbe un importante imprenditore romano pronto ad acquistare la Salernitana: la trattativa sarebbe già cosa fatta e sarebbe questo un ulteriore motivo di festeggiamenti a Salerno. 

Un fatto, questo, che sveglia dal sonno tutti quelli che sognavano un fondo arabo pronto ad acquistare la Lazio, investire e vincere. Al momento, non ci sono arabi in arrivo nella Capitale. 

Enrica Di Carlo 

© Riproduzione riservata