GRASSI (RSR), NON BASTA ESSERE CIVICI. SERVE UN PROGETTO CON PERSONE QUALIFICATE

GRASSI (RSR), NON BASTA ESSERE CIVICI. SERVE UN PROGETTO CON PERSONE QUALIFICATE

Il civismo non deve essere confuso con il prendere un qualunque illustre cittadino più o meno noto esponente della società e catapultarlo in una realtà complessa e complicata

stampa articolo Scarica pdf


"Apprezziamo le parole dei leader del centrodestra Salvini, Meloni e Tajani che hanno sancito quanto abbiamo sempre sostenuto in merito alla validità del progetto civico per rilanciare la Capitale ma siamo convinti che serva un civismo qualificato, frutto di un lavoro di studio e conoscenza di Roma e soprattutto in grado di dimostrare con fatti concreti la capacità di incidere". Così in una nota l'architetto Raimondo Grassi, presidente del movimento civico Roma Sceglie Roma.

"Il civismo non deve essere confuso con il prendere un qualunque illustre cittadino più o meno noto esponente della società e catapultarlo in una realtà complessa e complicata a lui sconosciuta come quella della Capitale. Fare questo significherebbe imitare il fallimento del M5S, come dimostrano questi cinque anni di amministrazione incapace e incompetente", spiega Grassi.

"Noi di Roma Sceglie Roma cinque anni fa abbiamo dato vita ad un movimento civico mirato alla città radunando intorno ad un tavolo un gruppo di persone di altissimo spessore, qualificate su tutti i settori di intervento proprio per dare inizio ad un cammino di preparazione di una squadra di governo per il Campidoglio e perché siamo convinti che ci debbano essere specifiche competenze, tempi e preparazione sui temi e sulle complesse problematiche di Roma che in questi cinque anni abbiamo studiato approfondito e alle quali abbiamo dato soluzioni e risposte", conclude Grassi.

Michele Stentella 

© Riproduzione riservata