Luigia Luciani

Ho scelto di dire sì alla proposta di Carlo Calenda perché ritengo che il programma elaborato alla fine di mesi e mesi di ascolto della città, sia coerente, pragmatico e funzionale rispetto alle mille criticità di Roma

stampa articolo Scarica pdf

In previsione delle prossime elezioni comunali che si terranno nella capitale intervisteremo i candidati al consiglio comunale per far conoscere il loro programmi  , le loro idee per il bene di Roma

Oggi intervistiamo Luigia Luciani , che si candida e sostiene la Lista di Carlo Calenda –

Vi correggo : parliamo della lista civica Calenda Sindaco. ( ride )

Buongiorno Luigia e benvenuta nella nostra redazione – come seconda domanda ti chiediamo una tua brevissima presentazione per i nostri lettori ?

Sono una giornalista, attualmente lavoro a Radioradio, dove ogni giorno curo e conduco Lavori in corso, programma che si occupa di politica e attualità. Da 20 anni, prima ancora ho lavorato come videomaker a Roma Uno, i problemi dei cittadini di Roma, le vicende politiche della Capitale sono una sorte di “ossessione” per me.

In quale municipio ti presenti e quali problematiche hai riscontrato in questi 5 anni di amministrazione pentastellata ?

Mi candido in Assemblea Capitolina con la lista civica Calenda Sindaco. Ho scelto di dire sì alla proposta di Carlo Calenda perché ritengo che il programma elaborato alla fine di mesi e mesi di ascolto della città, sia coerente, pragmatico e funzionale rispetto alle mille criticità di Roma. Degrado, raccolta dei rifiuti, servizi di trasporti non all’altezza, mancanza di visione, mancanza di lavoro, eccesso di burocrazia e sovrapposizioni di competenze. Sono solo alcuni dei macroproblemi che affliggono Roma

CONFUCIO ha scritto : Il successo dipende dalla preparazione precedente, e senza una tale preparazione c'è sicuramente il fallimento.” L’essere un bravo giornalista è la base per diventare anche un ottimo consigliere ?

Messa così la domanda si presta a mille interpretazioni… io conosco i reali problemi delle periferie. Vivo da sempre in V Municipio. E il lavoro che faccio mi ha dato l’opportunità di conoscere e raccontare ogni tipo di disagio. Raccolgo le istanze dei cittadini di Roma da sempre. Ora vorrei portare queste istanze ad un livello superiore: quello dell’ascolto produttivo.

Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma nella corsa al Campidoglio per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre ieri, mercoledì scorso, ha pubblicato su Twitter un video, nel quale presenta ai cittadini il lavoro svolto in questi mesi di campagna elettorale insieme alla sua squadra con la lista ‘Roma, sul serio'. "Abbiamo lavorato con serietà: undici mesi di incontri in tutti i quartieri, un programma dettagliato, una sola lista civica di persone competenti. Proveranno a dirvi che tutto questo non conta : quali sono le qualità che possono indurre un cittadino romano a votare per il suo schieramento ?

Vi correggo nuovamente - Non esiste una lista Roma Sul Serio. I Romani se decideranno di votare Carlo Calenda, non sceglieranno uno schieramento politico. Qui sta la discontinuità rispetto al passato e agli altri Candidati a Sindaco, sorretti tutti da partiti politici o coalizioni di partiti. Calenda è altamente preparato, pronto alla sfida con una città a detta di tutti ingovernabile. Ecco Carlo Calenda non la pensa in questo modo.

Il Terzo sondaggio di BiDiMedia in vista delle elezioni comunali del prossimo 3 ottobre e una tendenza che sembra consolidarsi, allineandosi a quella di altri sondaggi. Enrico Michetti e Roberto Gualtieri veleggiano verso il balottaggio, mentre Virginia Raggi e Carlo Calenda appaiono in contrazione : quanto valore hanno queste informazioni e dove si decide il destino di Roma ?

I sondaggi diverranno probanti tra poco. Il destino di Roma lo decideranno gli elettori incerti, quelli stufi di dinamiche reiterate, quelli che mi auguro sceglierano il candidato Sindaco, non il partito per il quale hanno sempre votato.

Se la campagna elettorale è social, lo sono anche le polemiche. L’ultima, innescata su Twitter da un cinguettio della psicologa Barbara Collevecchio, ha per protagonista un giovanissimo candidato al consiglio comunale per Carlo Calenda. Roman Pastore, 21enne e social media manager degli under 30 che sostengono l’ex premier Matteo Renzi, è finito sotto i riflettori per le foto in cui al polso porta un orologio da decine di migliaia di euro – un piccolo errore (errore ) vista la giovane età del candidato ?

Intanto Roman Pastore si candida come consigliere municipale… e la polemica è stata strumentale, cosa che nelle campagne elettorali accade di frequente, soprattutto se non hai argomenti con i quali creare dibattito. Se le critiche fossero arrivate su parti del programma di Calenda avrei capito… ma su un orologio per quanto costoso, solo perché indossato da un 21enne, che per altro lo ha ricevuto in regalo dal padre che ha perso da qualche anno. Credo si debbano prima conoscere le storie delle persone!

Sette famiglie afghane con donne e bambini, per un totale di 48 persone, verranno ospitate in strutture che Roma Capitale ha individuato nell'ambito del circuito SAI - Sistema Accoglienza e Integrazione. Quale linea politica deve essere garantita a queste persone in futuro ?

Roma, l’Italia, l’Europa devono garantire corridoi umanitari per chi fugge dalla dittatura dei Talebani. Se tutti facessero la propria i processo di integrazione, doverosi, seguirebbero percorsi più veloci, efficienti e dignitosi

La variante Delta si conferma predominante in Italia: lo rileva l'indagine flash dell'Istituto superiore di sanità relativa al 24 agosto che ha stimato una prevalenza nazionale pari al 99,7%. – Può influire molto la pandemia in atto per queste votazioni ?

Fossero state elezioni politiche avrei risposto sì. Parliamo di elezioni amministrative, quindi gli schieramenti sì vax/no vax/ boh vax conteranno meno.

La Dott.ssa Rosamaria Spina è intervenuta nel corso del programma “Genetica Oggi”, condotto da Andrea Lupoli su Radio Cusano Campus, riguardo la percezione pubblica dei virologi presenti in tv."I virologi sono i nuovi sex symbol, nel momento in cui si diventa personaggi pubblici si è attenzionati da diversi aspetti : da “comunicatrice “ che idea hai avuto su come è stata raccontata questa triste vicenda ?

Eccesso di comunicazione da Covid. Faccio mea culpa come giornalista. Abbiamo dimenticato spesso che esisteva tutto il resto, ma la paura di qualcosa di nuovo e ignoto a volte domina l’attenzione di tutti

Nonostante sia uno dei paesi più vaccinati al mondo, Israele oggi è la capitale mondiale del Covid. Le statistiche compilate dal team di ricerca Our World in Data, sostenuto dall'Università di Oxford, mostrano che mercoledì ci sono stati un record di 1.892 casi di Covid per milione di persone in Israele, quasi lo 0,2% dell'intera popolazione in un solo giorno – sei favorevole all’utilizzo del vaccino come “difesa” e all’utilizzo del gree pass per arginare il contagio ?

Favorevole da subito e da sempre alla vaccinazione, purché non esistano reali motivazioni mediche per non sottoporsi al vaccino. Favorevole all’uso del green pass. Un incentivo al controllo, alla vaccinazione e un primo step verso la ripresa anche economica.

Favorevole ad una eventuale terza dose ?

Se epidemiologi e virologi ritenessero di sì, lo sarei anche io..

L'Italia raggiunge quota 65 medaglie alle Paralimpiadi di Tokyo, superando il record delle 58 vinte a Seul nel 1988: argento per Assunta Legnante nel lancio del peso e per Stefano Raimondi nei 200 misti di nuoto. Poi altri tre bronzi: arrivano da Ndiaga Dieng nei 1.500 piani, da Federico Mancarella nella canoa velocità – Ogni volta che guardi le olimpiadi qualunque siano, che riflessioni ti poni per quelle boicottate dalla giunta capitolina 5 anni fa ?

Non ho mai apprezzato i no preventivi, preconcetti e pregiudiziali. Compreso quel no. Di boicottaggio non parlerei, di mancanza di visione e coraggio sì .

Un cinghiale è stato avvistato all’ingresso principale della Rai, a Roma, in Largo Villy de Luca. È solo l’ultimo degli ungulati avvistati nelle ultime settimane nella capitale. Quali sono le soluzioni al problema , per risolvere questa delicata situazione ambientale ?

Intervenire sulla raccolta a terra dei rifiuti. Il problema da sempre sta lì. Decoro chiama decoro, degrado chiama degrado-

Twitter lancerà una funzione di sicurezza che consentirà agli utenti di bloccare temporaneamente gli account per sette giorni se il linguaggio utilizzato è inappropriato o se viene inviata una risposta non richiesta.Una volta attivata la modalità di protezione, i sistemi di Twitter controlleranno il contenuto del tweet per valutare la probabilità di un coinvolgimento negativo e la relazione tra l'autore e il replicante – L’utilizzo della comunicazione smart può essere determinate nel comunicare le proprie idee ? Hai avuto modo di dialogare con gli haters che ti anno ricoperto di insulti e critiche scendendo in campo per queste elezioni molto importanti ?

Di haters fino ad ora in campagna elettorale non ne ho incontrati. Da giornalista ogni giorno. Io li affronto a viso aperto, voce a voce. Di solito loro disertano il confronto. Gli haters sono vili e deboli.

Ci sono dei grazie nella tua carriera ?

I miei grazie vanno tutti alla mia famiglia. A mio padre e mia madre, che mi hanno cresciuta libera di essere, pensare e fare.

Marco Dal Puppo

© Riproduzione riservata