Monza-Pordenone 3-1 Sesta Giornata Serie B 2021-'22

Monza-Pordenone 3-1 Sesta Giornata Serie B 2021-'22

I brianzoli tornano al successo piegando (in rimonta) i friulani: a segno anche il giovane Vignato

stampa articolo Scarica pdf

Il Monza torna al successo piegando per 3-1 in rimonta il Pordenone: in svantaggio già al 5', i brianzoli pareggiano poco prima del quarto d’ora, per poi imporsi nella ripresa grazie alle reti dei subentrati Sampirisi e Vignato.

Pronti, via e al 5’ il Pordenone è già in vantaggio: Tsadjout sfugge ad Antov, che lo atterra ingenuamente in area, provocando il conseguente tiro dagli undici metri trasformato dallo stesso attaccante neroverde, freddo nello spiazzare Di Gregorio. I padroni di casa potrebbero pareggiare un minuto più tardi, ma un’azione in stile “batti e ribatti” vede l’estremo difensore friulano Perisan bravo e fortunato nel respingere un colpo di testa ravvicinato di Marrone. Il pareggio dei locali giunge al 13’: traversone di Carlos Augusto per Machin, il quale supera Petriccione per poi insaccare sul palo più lontano con un destro leggermente deviato da Camporese. Sistemata la situazione, il Monza si getta all’attacco: al 20’ un sinistro di Ciurria non trova lo specchio della porta, al 29’ un’incornata di Mota Carvalho (su suggerimento -su calcio di punizione- di Barberis) termina sopra la trasversale, quindi al 37’ Carlos Augusto inzucca alto su azione da calcio d’angolo. Gli ospiti “escono dal loro guscio” solamente al 40’, quando un destro di Tsadjout è bloccato senza patema alcuno da Di Gregorio. Il primo tempo si chiude sull’1-1.

La ripresa comincia coi briantei pericolosissimi due volte nel volgere di due giri di lancette. Al 56’ una “volata” sulla destra da parte di D’Alessandro è conclusa con un insidioso traversone che non trova nessun biancorosso pronto alla deviazione in rete, quindi al 58’ è Marrone a mancare il tap-in su una “smanacciata” di Perisan su una punizione di Barberis. Al 63’ Colpani e Gytkjaer (entrati tre minuti addietro, rispettivamente per Machin e Ciurria) confezionano una bella occasione: traversone del primo per il secondo, che manca il colpo di testa da posizione favorevole. Al 66’ Stroppa opera un altro doppio cambio: fuori Barberis e D’Alessandro, rispettivamente sostituiti da Valoti e Sampirisi. Al 72’ è proprio quest’ultimo a realizzare la rete del meritato vantaggio lombardo, finalizzando un veloce contropiede di Mota Carvalho con un preciso sinistro a rientrare che va a spegnersi nell’angolino basso alla destra dell’incolpevole portiere neroverde. Gli ospiti sono, ormai, alle corde: al 75’ un destro di Gytkjaer è deviato in angolo da Perisan, quindi all’80’ un bel suggerimento del da poco entrato Vignato vede lo stesso Gytkjaer anticipato dall’uscita del portiere pordenonese. All’86’ Di Gregorio evita la beffa deviando sul fondo una girata mancina di Pellegrini indirizzata all’angolino basso: il portiere biancorosso salva il risultato con un balzo felino alla propria destra. L’ottimo intervento dell’estremo difensore lombardo vale quanto un goal. Goal che arriva quattro minuti dopo, ma da parte del Monza: travolgente azione personale in contropiede di Vignato, conclusa con preciso diagonale mancino rasoterra che non lascia scampo a Perisan, suggellando il meritato successo brianzolo. Per il giovane attaccante (classe 2004) si tratta della prima rete in cadetteria, alla presenza numero quattro (due col Monza in questo campionato, altrettante fra le fila del Chievo nella stagione 2020-2021).

Finisce, quindi, con l’affermazione per 3-1 del Monza, che riscatta lo “scivolone” di Pisa: il prossimo impegno degli uomini del tecnico Giovanni Stroppa è fissato per venerdì 1° ottobre (inizio alle ore 20:30), quando saranno ospiti del Lecce allo stadio di Via del Mare.

Giuseppe Livraghi

Fonte della fotografia: Archivio Unfolding Roma Magazine

MONZA-PORDENONE 3-1 (1-1)

RETI: Tsadjout (P) su rigore al 5’, Machin (M) al 13’, Sampirisi (M) al 72’, Vignato (M) al 90’.

MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Donati, Marrone, Antov; D’Alessandro (dal 66’ Sampirisi), Mazzitelli, Barberis (dal 66’ Valoti), Machin (dal 60’ Colpani), Carlos Augusto; Ciurria (dal 60’ Gytkjaer), Mota Carvalho (dal 76’ Vignato). Allenatore: Giovanni Stroppa.

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; El Kaouakibi (dal 79’ Pinato), Camporese, Sabbione, Bassoli; Magnino (dal 69’ Kupisz), Petriccione, Misuraca; Zammarini (dal 79’ Pellegrini); Cambiaghi (dall’86’ Sylla), Tsadjout (dal 46’ Folorunsho). Allenatore: Massimo Rastelli.

ARBITRO: Niccolò Baroni di Firenze.

NOTE: ammoniti Marrone (M) al 7’, Sabbione (P) al 25’, D’Alessandro (M) al 33’, Bassoli (P) al 36’, Gytkjaer (M) all’88’. Calci d’angolo 6-4 per il Monza. Recupero: 1’+4’. Campo in condizioni eccellenti. Spettatori 2011, per un incasso di Euro 25.423,50.

© Riproduzione riservata