Crotone-Monza, I Precedenti Tra I Due Tecnici

Marino in vantaggio su Stroppa: due vittorie a una in cinque confronti (due i pareggi, uno trasformatosi in successo di Marino ai rigori)

stampa articolo Scarica pdf

La sfida Crotone-Monza in programma domenica (inizio alle ore 16:15) allo stadio “Ezio Scida” consisterà nel sesto confronto tra Pasquale Marino e Giovanni Stroppa: i cinque precedenti vedono in vantaggio l’attuale allenatore dei pitagorici, con due affermazioni a una (due i pareggi, dei quali uno trasformatosi in vittoria di Marino dopo i rigori).

Il primo “incrocio” ha luogo all’ottava giornata della Serie B 2013-’14 (sabato 5 ottobre 2013), col Pescara di Marino fermato sull’1-1 casalingo dallo Spezia di Stroppa (abruzzesi avanti al 29’ grazie a un guizzo di Aniello Cutolo, ma raggiunti al 57’ da una rete di Andrea Bovo).

Affermazione di Stroppa, invece, poche settimane più tardi, nel quarto turno di Coppa Italia 2013-’14 (3 dicembre 2013): Spezia-Pescara 3-0, con goal di Osarimen Ebagua all’8’, Marco Sansovini al 45’ ed Emanuel Rivas all’88’,

Altro confronto nel 2018-’19, sempre nel campionato cadetto: alla trentasettesima giornata (4 maggio 2019), lo Spezia di Marino piega per 2-0 il Crotone di Stroppa in Liguria grazie ai centri di Andrej Galabinov al 24’ e di Soufiane Bidaoui all’80’.

Successo di Marino anche l’annata successiva, che col suo Empoli piega per 3-1 al “Carlo Castellani” il Crotone di Stroppa alla ventiduesima giornata di Serie B (1° febbraio 2020): Gennaro Tutino al 17’, Leonardo Mancuso al 20’ e Liam Henderson al 61’ rendono vana la rete calabra, realizzata da Giovanni Crociata al 39’.

Parità nella stagione 2020-’21, con Stroppa ancora alla guida del Crotone e Marino accasatosi alla SPAL. Il confronto del terzo turno di Coppa Italia (giocatosi il 28 ottobre 2020 nella cittadina jonica) vede, infatti, gli spallini conquistare la qualificazione ai tiri dagli undici metri (4-3), dopo l’1-1 dei tempi supplementari: passati a condurre al 109’ grazie a un calcio di rigore realizzato da Luca Cigarini, i crotonesi vengono raggiunti al 114’ da un guizzo di Demba Seck.

Giuseppe Livraghi

Fonte della fotografia: Emanuele Gambino (Unfolding Roma Magazine)

© Riproduzione riservata