IL CAFFE’ LETTERARIO PER UNA SERA DIVENTA RAM

IL CAFFE’ LETTERARIO PER UNA SERA DIVENTA RAM

Il particolare locale di via Ostiense ospita un evento firmato Riserva Anime Miste per una cena spettacolo carica di divertimento.

stampa articolo Scarica pdf

Il 27 novembre riparte in allegria il treno degli eventi Riserva Anime Miste per una stagione invernale che, si spera, possa continuare con la possibilità di sentirsi veramente liberi. Infondo, organizzare oggi una festa, sia pure con un numero limitato di persone, non è un’impresa facile soprattutto per fare rispettare ai partecipanti i giusti limiti che possano garantire la sicurezza di tutti in un periodo in cui ogni forma di cautela non è mai abbastanza. Proprio per questo la Banda Ram capeggiata da Roberto Candela ha scelto una location come Il Caffè Letterario in grado di offrire ampi spazi che consentono di rispettare tutte le normative. Il locale di via Ostiense 95 a Roma, si presenta come uno dei più interessanti della Capitale ponendosi come spazio interculturale che coniuga una libreria a tematiche specifiche con un caffè, pensato non solo come ritrovo/relax, tipico di certe attività strutturate, ma anche come “luogo culturale” in cui dare vita a focolai di scambio di idee. Una forma di comunicazione ibrida che consenta di integrare un servizio commerciale con attività culturali in cui chi produce arte e cultura possa essere a contatto diretto non solo con chi la fruisce, ma soprattutto con chi la distribuisce.

E spettacolo, arte e divertimento sono proprio gli ingredienti di ogni serata Ram che riuniscono sempre un pubblico fatto di tutti amici e conoscenti a cui poco interessano orientamenti e distinzioni. Ecco che allora la condivisione rimane il puro divertimento avendo come unica condizione solo ed esclusivamente il rispetto reciproco. L'appuntamento è previsto per le ore 21,00 con una cena a buffet con antipasti, primi e secondo e con la consueta formula dell'open wine. Per chi vuole saltare la cena l'ingresso è a partire dalle ore 22,30 con l’inizio dello spettacolo musicale interpretato dallo stesso Roberto, da Gioia Biasini e dagli amici che amano esibire le proprie doti canore. Festa nella festa quella di Giampietro Labanca che ha approfittato dell’ospitalità per celebrare il compleanno con i suoi amici più cari Quando a prevalere è il buonsenso, anche il divertimento aggregativo può avere ancora un suo spazio favorendo delle piccole parentesi che, in piena sicurezza, possono donare l’illusione di vivere ancora una sana normalità.

Rosario Schibeci

© Riproduzione riservata