Il Girone D’andata Del Campionato Di Serie A 2021-2022

Quest’anno nonostante ci sia una concorrenza importante l’obiettivo risulta per il momento alla portata, tanto che durante la prima parte del girone d’andata il Napoli aveva mostrato di avere potenzialità anche per lottare per lo scudetto

stampa articolo Scarica pdf


È stato un girone d’andata molto proficuo e interessante, quello del campionato di serie A 2020-2021. Per molte squadre questa prima parte del campionato si sta concludendo con dati piuttosto positivi. Tra queste un posto d’onore spetta alle milanesi, all’Atalanta di Gasperini e al Napoli di Luciano Spalletti. Nonostante il Napoli abbia incontrato qualche difficoltà durante gli ultimi turni, la squadra allenata da Luciano Spalletti è tornata ai vertici del campionato e può lottare per un piazzamento utile in termini di Champions League. Dopo due stagioni altalenanti con Gattuso che aveva sostituito Carlo Ancelotti, il Napoli nonostante potesse contare su una rosa di primo livello aveva mancato per due stagioni di seguito la qualificazione in Champions.

La parte alta della classifica ha visto più squadre alternarsi in testa

Quest’anno nonostante ci sia una concorrenza importante l’obiettivo risulta per il momento alla portata, tanto che durante la prima parte del girone d’andata il Napoli aveva mostrato di avere potenzialità anche per lottare per lo scudetto. Forse è ancora presto dire che sia del tutto fuori dai giochi, anche se è apparso evidente come Atalanta e Inter siano squadre più compatte e dall’organico forse più coeso per aspirare al titolo. Titolo che vede in competizione ancora una volta il Milan di Stefano Pioli, squadra che archiviata la delusione per l’eliminazione in Champions League, può adesso concentrarsi sul campionato con un organico importante e di livello. Se l’Inter di Simone Inzaghi deve invece dividere le proprie energie tra campionato e Champions, l’Atalanta di Gasperini ha tutte le potenzialità per fare bene in Europa League, avendo mancato all’ultima giornata di girone la qualificazione agli ottavi di finale. Ci sono poi altre squadre che devono ancora dimostrare di poter competere tra le big di questa stagione. All’appello mancano infatti squadre come Lazio, Roma e Juventus.

È la Fiorentina di Italiano la squadra rivelazione del girone d’andata

È tornata invece competitiva la Fiorentina, specialmente per merito del suo nuovo allenatore. Con l’arrivo del tecnico Vincenzo Italiano il potenziale della formazione Viola è tornato su livelli più che ottimali, anche se bisogna vedere se questa rosa avrà la tenuta atletica, anche durante il girone di ritorno. Sono invece tre le formazioni che sono chiamate a fare meglio per una questione di bagaglio tecnico, tifoseria e aspettative. La Juventus di Allegri in campionato ha finora deluso e tradito le aspettative. Non è un caso se i bianconeri sono già a -12 dalla testa della classifica. Lo stesso può dirsi per la Roma e per la Lazio incalzata addirittura dal Bologna e dalla rivelazione del torneo, l’Empoli. Empoli di Andreazzoli che durante questo girone d’andata ha già battuto Juventus e Napoli, tanto per far capire le potenzialità della formazione toscana neopromossa. L’imprevedibilità del torneo è uno degli aspetti e degli elementi che stanno rendendo il discorso quote serie a molto più appetibile, stimolante e da non perdere, dato che a differenza delle passate edizioni è ancora tutto molto aperto, sia per quel che riguarda la vetta, sia per la zona retrocessione. Ad esempio attualmente in una posizione di media classifica troviamo Verona, Sassuolo, Torino e Udinese. Difficile invece il percorso durante il girone di ritorno per almeno quattro squadre. Si tratta di Salernitana (su cui grava anche la situazione societaria), Cagliari, Genoa e Spezia. Potrebbero però venire coinvolte anche Venezia, Udinese e Sampdoria, anche se la formazione doriana per il momento viaggia con un rotondo +8 rispetto alla zona calda della classifica.

Cristiano Di Giorgio 

Foto di Roberto Proietto / unfoldingroma 

© Riproduzione riservata