Supereroi Di Paolo Genovese - La Recensione Di Unfoldingroma

Supereroi Di Paolo Genovese - La Recensione Di Unfoldingroma

Qualche lacrima scenderà giù: questa storia mi fa pensare molto ai miei nonni che, nonostante gli acciacchi del tempo...

stampa articolo Scarica pdf

Il tempo non è e non sarà mai una equazione esatta. È lui l’assoluto protagonista del nuovo film di Paolo Genovese “Supereroi” dove passato presente e futuro si mescolano. Il regista, con la complicità di una Jasmine Trinca e un Alessandro Borghi superlativi, plasma le emozioni come uno scultore cieco di Marrakech e le rende indelebili pronte a conquistare con la loro luce  il comodino della sedia degli spettatori. Amarsi è la vera sfida della coppia: ancora una volta i dialoghi dei protagonisti, riescono a toccare nel profondo lo spettatore che non può far altro che emozionarsi. Qualche lacrima scenderà giù: questa storia mi fa pensare molto ai miei nonni che, nonostante gli acciacchi del tempo, alla soglia dei 90 anni, continuano ad amarsi come il primo giorno, dei veri supereroi, finché morte non li separi

Federico Terenzi

© Riproduzione riservata