SALERNITANA LAZIO 0-3

TROPPA LAZIO PER UNA SALERNITANA FALCIDIATA DAL COVID. IMMOBILE DOPPIETTA E LAZZARI A CHIUDERE, OTTIMA PARTITA PER MILINKOVIC E LUIS ALBERTO.

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio era chiamata a una risposta dopo la non proprio brillante prestazione di San Siro con l’Inter, non tanto sotto il punto di vista fisico quanto l’aspetto psicologico, il non fare partita, il nemmeno provarci cercando solo di non prendere gol è stato chiaramente un passo indietro della gestione Sarri. La risposta c’è stata, la Salernitana rabberciata dal Covid poco ha potuto contro la batteria laziale carica a pellettoni, Luis Alberto, Milinkovic e il bombardiere Immobile hanno chiuso presto la gara.

cronaca

Sarri sceglie Patric per sostituire Acerbi visto che anche Radu è out, Luiz Felipe altro centrale con Hysaj a destra e Marusic a sinistra, Strakosha in porta. Centrocampo con i tre tenori, Cataldi, Milinkovic Savic e Luis Alberto, Immobile al centro d’attacco con accanto Pedro e Zaccagni, Felipe Anderson si accomoda in panchina pronto a subentrare in corso d’opera. Colantuono con gli uomini davvero contati causa covid, appena 6 in panchina, Gondo in attacco supportato da Bonazzoli.

Lazio subito in possesso palla e gara, Salernitana che fatica non poco per superare la metà campo. Al 7’ l’azione sblocca partita, Luis Alberto su punizione battuta di prima trova Milinkovic in piena area, tacco volante all’indietro per Ciro Immobile che con il sinistro non perdona Belec. Milinkovic alla Ibra, azione davvero spettacolare. Al 10’ raddoppio biancoceleste, sempre Milinkovic illumina per Pedro sulla sinistra in velocità, lo spagnolo entra in area e appoggia per l’accorrente Immobile che da due passi non sbaglia. Prima ripreso e poi superato Vlahovic per la classifica cannonieri, Ciro Immobile sempre presente quando c’è da chiudere un’azione, immarcabile se gli viene concesso spazio. Salernitani quasi storditi dall’uno due biancoceleste, Colantuono vorrebbe una reazione che tarda ad arrivare. 28’ Cataldi commette fallo su Bonazzoli e viene ammonito, salterà l’Atalanta sabato prossimo essendo in diffida. 36’ Immobile potrebbe fare tris, colpo di testa in torsione su cross di Zaccagni, traversa interna e pallone che sbatte sulla linea e ritorna giocabile , fortunato stavolta Belec. Problemi per Pedro al 43’, dolore al polpaccio e in campo Felipe Anderson al suo posto senza riscaldamento. Al 47’ primi due angoli per la Salernitana senza nessuna occasione, Lazio in controllo completo della gara. Abisso fischia la fine del primo tempo.

Secondo tempo con Bonazzoli che subito ci prova da fuori area, pallone debole tra le mani di Strakosha. 49’ ci prova Gondo al volo ma palla alta. 50’ altra fantastica sponda di Milinkovic in area, stavolta Immobile non riesce a seguire l’azione e sfuma l’occasione da gol. 56’ Zaccagni di testa impegna Belec che poi salva anche su tap in tentato da Immobile. Doppio cambio in casa Lazio, dentro Lazzari e Leiva per Marusic e Cataldi. 66’ la Lazio porta a tre le sue marcature, Immobile per Anderson che serve in verticale Lazzari, tiro di prima intenzione sul primo palo e gol del terzino laziale. Esultanza arrabbiata per l’ex Spal, maglietta buttata e ammonizione, se ne potrebbe fare davvero a meno, Sarri in panchina solo con lo sguardo ha fatto capire di non essere contento dell’accaduto. 85’ ci prova ancora Immobile, Anderson sfugge a destra, cross perfetto per l’incornata di Ciro Immobile ma Belec riesce d’istinto a deviare in angolo. 88’ chiede il rigore Patric per un fallo di mano ma Abisso dice no. 90’ ci prova Di Tacchio a sorprendere Strakosha ma pallone fuori. Abisso fischia la fine senza recupero.

GIUSEPPE CALVANO

Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata