SINCRONO “FAVOLA A METÀ”

SINCRONO “FAVOLA A METÀ”

UNA STORIA ROMANTICA DAL FINALE AMARO CHE NASCONDE UN MESSAGGIO POSITIVO

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

“Favola a Metà” nuovo singolo della band milanese Sincrono, racconta la storia di due giovani innamorati, il primo bacio, i primi viaggi e le prime esperienze. Al contrario però dei film in cui il lieto fine è quasi d’obbligo, in questa canzone la relazione va a sgretolarsi, le diversità di stili di vita, le ambizioni e forse il solo crescere, allontanano i due protagonisti. Nonostante il finale amaro, il messaggio della canzone è però positivo e invita a guardare oltre l’ostacolo, godere del bello che si è vissuto e lasciare le porte aperte per ciò che verrà. La canzone viene scritta nel 2017 e inclusa nell’album d’esordio della band uscito nel 2020 “Tra le vie dei se“, con un arrangiamento più movimentato. Questa versione acustica, nata invece prima, è stata cantata già all’epoca della demo dall’attuale frontman Emanuele, al tempo non ancora parte della line up. Entrambi gli arrangiamenti portano la firma di Francesco Corvino produttore, insieme alla band, dell’album.I Sincrono sono una band milanese formata dal cantante Emanuele Ricciardiello, il bassista Alberto Cafulli, i chitarristi Daniele Camerani, Filippo Beretta e il batterista Lorenzo Bassani, nata nel 2008 tra i banchi del liceo Artemisia Gentileschi di Milano. Dopo anni di gavetta e presenze nei locali del nord Italia nei primi mesi del 2020 hanno pubblicato il loro primo Album “Tra le vie dei se” anticipato poco prima da tre singoli: “Il mondo intero tranne te”, “Babilonia” e “Fuoco e cenere”.Nel 2021 firmano la collaborazione con Sorry Mom!, con la quale pubblicano il singolo “Di tutto ciò che resta” e nel 2022 il singolo in versione acustica “Favola a Metà“.Lo stile musicale che denota la band è un pop rock fortemente influenzato da suoni synth ed elettronici con testi in italiano.

© Riproduzione riservata

Multimedia