Milan 1 - 0 Empoli 12.03.2022

La rete di Kalulu è sufficiente per portare a casa tre punti importantissimi

stampa articolo Scarica pdf

Milan chiamato a rispondere alla vittoria della Juventus, che si avvicina pericolosamente grazie al filotto di quindici risultati utili consecutivi e Pioli ci prova confermando il fortunato modulo che ha permesso alla sua squadra di sbancare Napoli la scorsa settimana. In difesa la sorpresa è Kalulu, confermato nonostante la disponibilità di Romagnoli e desta curiosità Florenzi, chiamato a sostituire lo squalificato Theo Hernandez.

Formazione ad "albero di Natale" per Andreazzoli, che sceglie Pinamonti e lascia in panchina l'ex-rossonero Cutrone, con alle spalle Liam Henderson e Bajrami, osservato speciale in quanto piace alla dirigenza della squadra di casa.

Buona la partenza dei rossoneri, che provano subito a prendere possesso del gioco attraverso un possesso palla veloce, che dopo dieci minuti porta la prima occasione da goal sui piedi di Florenzi, che va a concludere a giro dopo un triangolo con Leao e trova l'opposizione di Vicario. É soltanto questione di tempo, però, prima che arrivi la rete del vantaggio dei padroni di casa: Kessié va a guadagnarsi una punizione dal limite dell'area, che Giroud calcia contro la barriera e crea un'occasione per l'accorrente Kalulu, che trova un bel rasoterra dalla distanza che va ad infilarsi nell'angolino lasciato sguarnito dal portiere avversario.

La seconda parte della frazione vede un Milan sempre propositivo, che sfiora il raddoppio in più occasioni: la prima con Florenzi, che spreca tutto dopo una bella combinazione tra Giroud e Leao, che nel finale vanno a loro volta vicino al goal, ma trovano la difesa empolese pronta a respingere le loro conclusioni.

Cambia il copione ad inizio ripresa, dove la squadra di Andreazzoli guadagna subito campo e sfiora il pareggio con Luperto, che ha la sola sfortuna di trovarsi contro Maignan. Il tecnico dei toscani ci crede e poco dopo il quarto d'ora effettua un triplice cambio, dando un assetto maggiormente offensivo alla sua squadra. Pioli risponde con una serie di sostituzioni volte alla gestione delle forze e la partita si mantiene in sostanziale equilibrio, con l'Empoli a provarci con maggiore continuità e il Milan che in qualche modo si difende e prova a ripartire.

Dopo quattro minuti di recupero e non poca sofferenza per i rossoneri, la partita finisce e San Siro può festeggiare tre punti guadagnati con le unghie e coi denti, utili per tenere distante la Juventus e mettere pressione all'Inter per il primo posto in classifica.

FORMAZIONI UFFICIALI:

MILAN (4-1-4-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Florenzi; Tonali, Bennacer (88' Krunic); Messias (72' Saelemaekers), Kessiè (72' Diaz), Leao (83' Rebic); Giroud (83' Ibrahimovic). All. Pioli

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Fiamozzi (63' Stojanovic), Romagnoli, Luperto, Cacace (63' Parisi); Zurkowski, Asllani, Bandinelli (71' Benassi); Bajrami (71' Di Francesco), Henderson (63' Cutrone); Pinamonti. All. Andreazzoli

 Matteo Tencaioli

© Riproduzione riservata