LAZIO MILAN 1-2 Stag 2021-22

IL REGALO DIFENSIVO AL 92ESIMO DONA LA VITTORIA AL MILAN CHE COMUNQUE HA MERITATO SUL CAMPO. CIRO IMMOBILE ULTIMO A MOLLARE, MALE ACERBI E LUIS ALBERTO.

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio perde ancora con una pretendente al titolo e lo fa ancora quando è superato il novantesimo. Il Milan nel secondo tempo ha dominato la partita, l’ha portata a casa meritandola dopo un continuo assedio alla porta di Strakosha. La Lazio ci ha provato, è passata in vantaggio con l’unico giocatore forte veramente, il capitano che non molla mai, Ciro Immobile è la bandiera ma canta e porta la croce da solo. Ci ha provato Milinkovic ma dopo i problemi in settimana era facilmente capibile che sarebbe calato nella ripresa, gli errori o orrori difensivi hanno causato l’ennesima sconfitta in casa con una grande della serie A. Non pervenuto Luis Alberto, Acerbi non è più lui da tanti mesi, forse oltre a Luiz Felipe sarebbe il caso che anche il nazionale trovasse posto in panchina, il sorriso dopo il vantaggio rossonero causato da un suo intervento scomposto farà parlare per molti giorni a casa Lazio. La Lazio ci ha provato, il Milan si è dimostrato più forte ma senza l’errore finale sarebbe stato un pareggio, si può dire e scrivere molto ma Sarri e i suoi hanno messo tutto quello che avevano, basta guardare le facce dei giocatori al 95esimo.

cronaca

Marusic non al 100%, Radu torna titolare dopo parecchie panchine, questa l’unica novità dell’undici titolare di Sarri. Strakosha in porta, Lazzari e Radu terzini, Patric e Acerbi centrali di difesa, Leiva perno centrale, Milinkovic e Luis Alberto a supporto di centrocampo, Zaccagni, Immobile e Felipe Anderson in attacco. Pioli risponde con Messias e Leao a supporto di Giroud. Arbitro Guida.

Lazio subito in pressing, si intuisce fin da subito che i ritmi partita saranno altissimi. Al 4’ Ciro Immobile sblocca la partita, Milinkovic Savic fugge sulla destra, cross al centro per l’attaccante laziale che di punta anticipa Kalulu e deposita in rete alle spalle di Maignan. 8’ Strakosha tocca con le mani fuori area dopo un rimpallo con Messias, ammonito il portiere della Lazio. Ritmo alto, il Milan prova a spingere, la Lazio riparte in contropiede veloce. 16’ Giroud si libera di Patric e di testa gira di poco a lato da buona posizione su cross di Messias. 23’ Felipe Anderson si libera sulla destra, palla per Immobile ma Maignan riesce a liberare in extremis. 28’ Leao si libera sulla sinistra e vola in area, palla a lato con Strakosha che guarda il pallone. 29’ ci prova Kessie ma Strakosha blocca a terra in due tempi. 30’ sgroppata di Lazzari dalla propria metà campo fin davanti a Maignan, pallone debolmente a lato. 32’ ancora Leao, tiro forte e centrale, Strakosha blocca ancora a terra. 38’ sugli sviluppi di corner ci prova Tonali a botta sicura, Acerbi si immola e devia in angolo. 39’ Luis Alberto tocca palla con la mano in area in contrasto con un giocatore del Milan, Guida e Var non intervengono e l’azione riparte. 44’ Theo Hernandez prova a sorprendere Strakosha su punizione da molto lontano, il portiere laziale devia in fallo laterale. 2 minuti di recupero e Guida manda tutti negli spogliatoi.

Senza cambi inizia la ripresa di Lazio Milan. Il Milan deve rispondere al vantaggio laziale, al 50’ Giroud rimette le cose a posto, Leao fugge a sinistra, Acerbi arranca, pallone indietro per Giroud che anche se contrastato da Radu riesce a deviare in porta, 1 a 1. 53’ Leiva si becca il cartellino per un fallo di Theo Hernandez. La Lazio comincia ad arrancare davanti a un Milan voglioso di prendere i tre punti per continuare il sogno scudetto. 57’ Messias crossa sul secondo palo, Tomori anticipato da Acerbi. 59’ Kessie gira da calcio d’angolo ma Radu ben appostato sul palo salva sulla linea. 60’ Messias va via a Radu, entra in area e calcia sul secondo palo, palla fuori di poco. Fuori uno spento Luis Alberto e Leiva, dentro Cataldi e Basic. Entra anche Marusic per Radu, 65’ Leao prova dalla tre quarti con Strakosha lontano ma palla fuori di molto. Dentro Rebic e Ibra per Giroud e Diaz, fuori anche Messias per Krunic. 84’ Leao supera Marusic ma Strakosha alza in angolo, ammoniti Ibra e Kalulu per falli a centrocampo. 85’ Rebic prova il sinistro dalla distanza ma Strakosha devia ancora in angolo. 89’ Ibrahimovic prova a sorprendere Strakosha ma Acerbi devia in angolo. 92’ pasticcio Lazio, Marusic non trova nessuno per scaricare all’indietro, perde il pallone con Rebic che lo gira in area, Acerbi non la lascia a Strakosha, Ibra trova Tonali che prima si aggiusta il pallone abbastanza fortunosamente poi deposita in rete da attaccante vero, disperazione laziale per gli errori commessi, tanti, troppi, tutti in una azione al 92esimo. Il Milan porta via i tre punti all’Olimpico e continua la sua lotta scudetto, la Lazio non approfitta delle sconfitte di Roma e Fiorentina e vede l’Europa sempre più lontana.

GIUSEPPE CALVANO

FOTO EMANUELE GAMBINO

© Riproduzione riservata