Bonus Psicologo, Requisiti E Richiesta: Cosa Sapere

Bonus Psicologo, Requisiti E Richiesta: Cosa Sapere

Dall’importo ai beneficiari, tutte le principali informazioni sulla misura in vigore per chi soffre di problemi psicologici.

stampa articolo Scarica pdf



Il bonus psicologo, introdotto negli ultimi mesi con il testo della Legge di conversione del Decreto Milleproroghe, fornisce alle persone che ne usufruiscono un'assistenza psicologica, basata su delle sessioni di psicoterapia presso degli specialisti privati che, ovviamente, sono iscritti all'albo degli psicologi. In base all'ISEE e ad altri requisiti, il bonus psicologo può garantire un massimo di 600 euro a persona. Lo Stato Italiano lo ha messo a disposizione di tutte le persone che soffrono di problemi quali depressione, ansia, stress e, più in linea generale, di fragilità e debolezze dal punto di vista mentale. Non è di certo una situazione da sottovalutare, per questo il Decreto prevede uno stanziamento di 20 milioni di euro, di cui 10 sono destinati ai professionisti sanitari e psicologi e altri 10 al vero e proprio bonus per i cittadini.

Il Bonus Psicologo non prevede alcuna distinzione, può essere sfruttato da qualunque persona di qualunque età che soffre di un disagio di salute mentale. Ovviamente, essendo una quota basata sull'ISEE, è destinato a tutti coloro che non hanno le possibilità economiche per pagarsi da soli delle sedute da uno psicologo. Chi ha un ISEE superiore ai 50.000€, infatti, non può accedere al bonus. Considerando il costo medio di una seduta da uno psicologo, che si aggira intorno ai 50-60€, con il massimo del Bonus Psicologo si riuscirebbero a coprire ben 12 sedute. L'accesso al bonus si ottiene attraverso la domanda sul portale INPS, che, non essendo stato ancora attivato, non è ancora disponibile. Il progetto è ormai in dirittura d'arrivo, quindi, secondo diverse testimonianze ed anticipazioni, mancherebbe sempre meno al suo completamento.

L'INPS, oltre a fornire il portale dove poter effettuare le prenotazioni, pagherà personalmente tutti gli specialisti che si metteranno a disposizione per la causa. L'utente potrà accedere al sito web tramite SPID, CIE o CNS e, come dichiarato anche dal ministro della Salute Roberto Speranza, scegliere liberamente lo psicologo professionista con il quale effettuare le sedute. Secondo quanto riportato dal Decreto stesso, le regioni di tutto il paese, in questo senso, dovranno garantire un'assistenza sanitaria a tutti i cittadini per portare avanti il lavoro in maniera uniforme.

Anche per questo motivo per chi non vive una condizione di salute mentale ottimale, specialmente nell'ultimo periodo, è sempre più importante contare su questo fattore e non esitare, se si è romani ad esempio, a contattare uno psicologo a Roma per chi soffre di depressione o di disagi psicologici. Gli obiettivi posti dal governo sono chiari, tra i più importanti c'è sicuramente quello di rafforzare i servizi di neuropsichiatria per l'infanzia e per l'adolescenza. Questo sarà possibile in particolar modo tramite lo sviluppo dell'area pediatrica. Potenziare l'assistenza socio sanitaria alle persone con disagi dal punto di vista mentale è un ulteriore step che lo Stato Italiano ha programmato, così come il potenziamento dell'assistenza per il benessere individuale e collettivo dal punto di vista psicologico, raggiungibile attraverso la lotta ai problemi come la depressione, l'ansia o il trauma da stress.

Marco Dal Puppo

© Riproduzione riservata