Quali Fattori Valutare Quando Si Acquista Un'auto

Quali Fattori Valutare Quando Si Acquista Un'auto

è importante seguire alcuni consigli per valutare minuziosamente l’auto prima di procedere con l’acquisto.

stampa articolo Scarica pdf


Se si desidera acquistare un’auto usata per ottenere una vettura a un prezzo conveniente, bisogna prestare attenzione ad alcuni fattori cruciali per evitare di ritrovarsi alle prese con delle brutte sorprese. Infatti, l’acquisto di un’auto usata, se presenta alcuni problemi, potrebbe rivelarsi una scelta controproducente. Ecco perché è importante seguire alcuni consigli per valutare minuziosamente l’auto prima di procedere con l’acquisto.

Rivolgersi a una concessionaria per avere maggiori garanzie.

Oggigiorno è possibile trovare su internet molti annunci di privati che vendono la propria auto usata a prezzi convenienti, tuttavia, se si vuole godere di una maggiore sicurezza e di una garanzia, è consigliabile rivolgersi a una concessionaria. In questo modo, si potrà anche avere una garanzia sull’auto di un minimo di 12 mesi. Inoltre, si può anche valutare la possibilità di spostarsi dalla propria città e cercare nelle grandi metropoli che hanno un maggior mercato nella compravendita di auto usate come Milano, Firenze o Roma. Ad esempio, ci si può affidare alle concessionarie per la vendita auto usate Roma, un punto di riferimento per tutta l’Italia, essendo una località centrale e anche facilmente raggiungibile dalle altre regioni.

Il test drive per verificare le condizioni dell’auto.

Una volta individuata l’auto in linea con le proprie esigenze, gusti e budget, per capire se il veicolo è in buono stato o presenta alcuni problemi è necessario richiedere un test drive. Solo così, infatti, con un po’ di attenzione, si potranno valutare alcuni fattori che potrebbero rappresentare un segnale di malfunzionamento.

La presenza di rumori anomali che provengono dal motore o dalle ruote, ad esempio, sono dei campanelli di allarme che possono evidenziare alcuni problemi. Un motore rumoroso a freddo è indice di problemi al tendicinghia o al sistema di accensione dell’auto.

Mentre si guida si devono tenere d’occhio anche le marce per verificare che funzionino senza “strappi” e che linnesto avviene correttamente su tutti i rapporti.

I pedali, come il freno e la frizione non devono presentare segni di usura e devono essere reattivi, senza presentare blocchi o tremolii.

Inutile dire che le spie sul cruscotto devono essere spente e che vale la pena dare uno sguardo alla carrozzeria per verificare la presenza di eventuali segni d'incidenti o altri impatti.

Fare domande al venditore

Se si vuole acquistare un’auto usata è bene chiedere tutte le informazioni che interessano al venditore, sia che ci si rivolga ad un concessionario, sia ad un privato. In questo modo, infatti, si potrà avere una panoramica chiara e dettagliata e ci si potrà orientare verso la scelta giusta per le proprie necessità.

Ad esempio, oltre a chiedere il chilometraggio dell'auto e confrontare le informazioni con quelle indicate sul libretto di manutenzione, è necessario conoscere la destinazione d‘uso dell’auto. Ad esempio, in concessionaria ci sono macchine a km0, utilizzate solo dal rivenditore, che vengono messe in vendita con condizioni pari al nuovo e sono un’ottima alternativa a un’auto usata.

Anche domandare quali sono state le ultime manutenzioni effettuate e chiedere se l’auto ha subito sinistri è importante per avere un’idea delle reali condizioni dell’auto e si vuole tenere d’occhio il proprio budget mensile o si usa l’auto per lungi tragitti, è meglio informarsi sui consumi dell’auto.

Marco Dal Puppo

© Riproduzione riservata