Verso Monza-Juventus (domenica 18 Settembre 2022, Ore 15:00)

Verso Monza-Juventus (domenica 18 Settembre 2022, Ore 15:00)

Bianconeri finora imbattuti nelle sfide con i “bagai della Brianza”

stampa articolo Scarica pdf

La settima giornata di Serie A vedrà il Monza ospitare la Juventus: la gara dell’U-Power Stadium verrà diretta da Fabio Maresca di Napoli, coadiuvato da Emanuele Prenna di Molfetta (Bari) e da Pasquale De Meo di Foggia, con Luca Massimi di Termoli (Campobasso) quale quarto ufficiale, Michael Fabbri di Ravenna al VAR e Alessandro Costanzo di Orvieto (Terni) all’AVAR.

Si tratterà della prima sfida in massima divisione tra i biancorossi e la “Vecchia Signora”, che invece hanno in passato avuto modo di incontrarsi in gare ufficiali in casa dei brianzoli per tre volte in Coppa Italia, sempre nei gironi eliminatori: nel 1976-’77, nel 1978-’79 e nel 1986-’87, con un pareggio e due successi piemontesi.

Il primo confronto, relativo alla prima giornata del girone eliminatorio 2, si giocò il 29 agosto 1976 e terminò 1-1, con i bianconeri a segno al 28’ grazie a Roberto “Bonimba” Boninsegna e i padroni di casa a impattare al 60’ con una prodezza di Ariedo Braida: alla fase successiva avanzò la Juventus, vincitrice del raggruppamento con 6 punti (due vittorie e altrettanti pareggi), mentre i monzesi giunsero quarti (penultimi, alle spalle di Juventus, Genoa ed Hellas Verona, precedendo la sola Sambenedettese), a quota 3 (tre pareggi e una sconfitta).

Affermazione ospite nel 1978-’79, per la precisione alla quarta e penultima giornata del gruppo 1 (7 settembre 1978): 1-0, con rete di Pietro Paolo Virdis al 70’, in una gara disputata a Milano, nello stadio ancora semplicemente denominato “di San Siro” (dal nome del relativo quartiere di appartenenza). Anche in questo caso, la qualificazione venne conseguita dalla compagine juventina, vincendo il girone con 7 punti (frutto di tre vittorie e un pareggio), dinanzi (nell’ordine) a Fiorentina, Monza, Nocerina e Taranto: i biancorossi chiusero, dunque, in terza posizione, con un “bottino” di 4 punti (due vittorie e altrettanti K.O.).

Vittoria piemontese anche nell’ultimo confronto, relativo alla seconda giornata del girone 3 e datato 27 agosto 1986: altro 1-0, con realizzazione di Massimo Briaschi al 22’ in un incontro giocatosi (come quello di otto anni addietro) allo stadio “Giuseppe Meazza” (denominazione in vigore dal 2 marzo 1980) di Milano dinanzi a ben 35mila spettatori. Qualificazione juventina anche in tale occasione, con le “zebrette” prime nel raggruppamento con 8 punti (frutto di quattro vittorie e una sconfitta), precedendo nell’ordine Cremonese (anch’essa qualificata alla fase successiva), Sampdoria, Lecce, Monza e Reggiana: i biancorossi si classificarono in quarta posizione ex aequo con il Lecce, a quota 3 (una vittoria, un pareggio, tre sconfitte).

La sfida di domenica pomeriggio non consisterà solamente nella prima gara in campionato tra i due sodalizi, ma anche nel loro primo “incrocio” all’U-Power Stadium (ex Brianteo, “casa” del club monzese dall’agosto 1988): l’incontro della stagione 1976-’77 ebbe, infatti, sì luogo a Monza, ma allo stadio “Gino Alfonso Sada”.

Qui di seguito i dati delle tre sfide ufficiali Monza-Juventus.

Coppa Italia 1976-’77, prima giornata girone eliminatorio 2 (29 agosto 1976)

Monza-Juventus 1-1 (0-1) Boninsegna (J) al 28’, Braida (M) al 60’.

Coppa Italia 1978-’79, quarta giornata girone eliminatorio 1 (7 settembre 1978) –giocata a Milano

Monza-Juventus 0-1 (0-0) Virdis al 70’.

Coppa Italia 1986-’87, seconda giornata girone eliminatorio 3 (27 agosto 1986) –giocata a Milano

Monza-Juventus 0-1 (0-1) Briaschi al 22’.

Giuseppe Livraghi

Fonte della fotografia: Emanuele Gambino (Unfolding Roma Magazine).

© Riproduzione riservata