LAZIO, ORA SERVE LA MASSIMA ATTENZIONE. DOMANI NON SI PUO SBAGLIARE

ARIA DI FESTA A FORMELLO, SARRI PROVA A FARE IL POMPIERE E METTE IN GUARDIA LA SUA LAZIO

stampa articolo Scarica pdf

Entusiasmo alle stelle, giocatori scatenati sui social, tifosi impazziti che sognano addirittura lo scudetto, radio private che paragonano Sarri, il comandante, a Maestrelli e Eriksson, insomma a Formello c’è aria di festa, aria dei giorni migliori.

Ma bisogna stare attenti, più volte la Lazio ha dimostrato fragilità quando c’è stato da disputare tre partite in una settimana, ricordiamo solo la figuraccia in Olanda di qualche settimana fa. Ora, domani alle 18 e 45, il Midtjylland scenderà all’Olimpico e l’occasione è ghiotta per il Comandante tornare alla vittoria in Europa e prendere margine per il possibile passaggio del turno ma non sarà facile. L'andata è stata chiara, la Lazio potrebbe avere sottovalutato la gara ma gli olandesi si sono dimostrati tosti, aggressivi e mai domi. Servirà sbloccare subito la gara, serve a poco ricordare l’assenza del capitano Ciro Immobile, le scelte di Sarri saranno decisive, cambi e turnover, parola sgradita al tecnico, o conferma della squadra vincente di Bergamo? C'è l’opzione Luis Alberto ma bisogna vedere come sta davvero lo spagnolo, la botta all’anca potrebbe portarlo ancora una volta in panchina.

Sarri ha bisogno di risposte dopo Bergamo, ha provato a gettare acqua sul fuoco dell’entusiasmo creatosi dopo la vittoria di Bergamo ma ora tocca alla squadra dimostrare la propria personalità, dare seguito alla prestazione contro l’Atalanta potrebbe davvero significare la svolta, un altro stop e si ritornerebbe subito a parlare di Lazio che non regge la pressione dei troppi impegni.

Ultima analisi ma non meno importante è il terreno dell’Olimpico, prima Mourinho, poi Sarri si sono lamentati del campo di gioco, non proprio il meglio di chi prova a giocare a calcio. Il presidente Lotito è intervenuto dichiarando che durante la sosta per il Mondiale si sistemerà il prato o almeno lo spera, visto la gestione esterna della cosa, nel frattempo le due squadre di Roma giocano in campo di patate.

Servirà la vittoria per consolidare l’Europa ma soprattutto per sfatare il tabu delle tre partite in settimana, il messaggio di Sarri in conferenza di oggi è chiaro, poco credito alla vittoria a Bergamo dove le si trovano motivazioni a mille per una squadra da temere, vuole le stesse motivazioni sempre, anche con lo stadio mezzo vuoto e con una avversaria già retrocessa, messaggio chiaro, non dite?

GIUSEPPE CALVANO

Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata