Solitudini Pericolose

Del regista Emanuele Pecoraro premiato come miglior horror all'Ivelise Cine Festival

stampa articolo Scarica pdf

"Solitudini pericolose", il discusso cortometraggio sul tema del femminicidio e dei disturbi alimentari diretto da Emanuele Pecoraro e prodotto da Pierfrancesco Campanella, è stato premiato dalla giuria popolare della prima edizione dell'IveliseCineFestival come miglior horror - noir.

Durante la serata conclusiva il regista, premiato dall'organizzatrice della rassegna Brenda Monticone Martini (nella foto), ha dedicato il riconoscimento al produttore Pierfrancesco Campanella per l'impegno profuso nella realizzazione di questa opera prima che ha segnato il suo debutto dietro la macchina da presa e alla memoria di Ivelise Ghione, che ha fondato il teatro omonimo e attuale sede del festivalnel 1997.

Il minifilm ha per protagonisti Elisabetta Rocchetti (l'acclamata interprete de "L'Imbalsamatore" di Matteo Garrone, "Il cartaio" di Dario Argento e "L'amore è eterno finchè dura" di Carlo Verdone) e Antonio De Matteo (che ha all'attivo due film di Marco Bellocchio come "Buongiorno notte" e "Bella addormentata").

Grazie a "Solitudini pericolose" il regista Emanuele Pecoraro, attualmente impegnato nella stesura di un libro di imminente pubblicazione sulla filmografia di Marco Ferreri per la Lithos Einaudi, ha ricevuto prestigiosissimi premi: dal Premio "Personalità Europea - Oscar dei Giovani" in Campidoglio alla medaglia d'argento consegnata da Giuliano Montaldo nel corso della manifestazione "Una vita per il cinema" fino al recente riconoscimento da parte del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti per l'attività svolta nella cinematografia e nella saggistica.

L’IveliseCineFestival è una rassegna di cortometraggi e documentari, prodotta dall’Associazione Culturale "Allostatopuro", in collaborazione con il "Firenze Short film Festival" e con il patrocinio di "Metis Teatro".

Le opere in gara sono state 37 e sono state suddivise nelle categorie drammatico, commedia, fantasy, sociale, documentario e noir / horror.

La selezione dei cortometraggi è stata curata dall'associazione culturale "Allostatopuro" e dall'attore, regista e autore Stefano Viali, dal direttore della fotografia Massimo Intoppa, dalla regista, sceneggiatrice e casting director Marta Gervasutti, dall'attrice Maria Teresa Campus e dal produttore cinematografico Giuseppe Gallo.



© Riproduzione riservata