La Gestione Della Flotta Aziendale: Come L'autonoleggio Può Facilitare La Propria Attività

La Gestione Della Flotta Aziendale: Come L'autonoleggio Può Facilitare La Propria Attività

Le incombenze burocratiche, manutentive di uno o più veicoli richiedono un lavoro specifico da parte dell’amministrazione aziendale

stampa articolo Scarica pdf


Se tra le attività da assolvere in maniera funzionale rispetto al lavoro c’è la mobilità aziendale, allora una delle questioni più delicate a cui è necessario prestare attenzione risiede nella gestione della flotta aziendale. Spesso, infatti, si rende necessario dotare l’impresa di un parco veicoli assortito e ampio, in modo da assolvere a tutte le esigenze strumentali allo svolgimento dell’attività, dal trasporto merci fino alla dotazione della rete commerciale.

Una flotta totalmente di proprietà dell’azienda può essere davvero impegnativa da gestire, sia dal punto di vista pratico che economico. Le incombenze burocratiche, manutentive di uno o più veicoli richiedono un lavoro specifico da parte dell’amministrazione aziendale, come anche l’assolvimento di tutti i pagamenti e le spese previste per mantenere “in buona salute” la flotta aziendale. Si pensi, a titolo esemplificativo, alla manutenzione ordinaria e straordinaria o alla stipula delle polizze assicurative, solo per farsi un’idea del carico richiesto all’impresa.

Per questa ragione, sempre più imprenditori stanno optando per il reperimento di auto noleggio lungo termine. Le caratteristiche distintive di questo tipo di contratto risultano infatti molto interessanti per l’azienda. Può tornare utile, dunque, analizzarle per comprenderle meglio.

Flessibilità nella gestione della flotta

Disporre di un parco veicoli a noleggio offre una grande flessibilità nella sua gestione. Le ragioni sono da ricercare soprattutto nei servizi accessori a corredo del contratto di noleggio o, in ogni caso, inclusi nel canone mensile. Si prenda ad esempio la gestione delle pratiche assicurative a carico di ogni veicolo: sin dalla stipula, l’azienda viene sollevata completamente dalla richiesta e comparazione di una grossa mole di preventivi, dalla selezione della migliore compagnia, dal versamento delle rate e da tutto ciò che comporta la gestione contrattuale della copertura assicurativa. Le società a noleggio, infatti, godono di specifici accordi con le compagnie, che permettono loro di gestire una grossa mole di contratti a condizioni ben più vantaggiose rispetto al privato. Senza contare che la società segue tutto l’iter connesso all’assicurazione del mezzo, direttamente, sollevando completamente l’azienda da questa incombenza.

Al netto di questo aspetto, c’è da prendere in considerazione anche l’impegno richiesto per la manutenzione dei veicoli, così come l’ipotesi che l’azienda possa rimanere sfornita in caso di avaria o danneggiamento a uno o più veicoli di proprietà. Il noleggio a lungo termine, invece, consente di usufruire di auto in sostituzione a quelle poste in assistenza, poter aggiornare il parco macchine ogni 3-4 anni, potendo scegliere gli ultimi modelli, tecnologicamente all’avanguardia.

Elementi di natura economica e fiscale

Dal punto di vista economico e fiscale il noleggio a lungo termine vede elementi unici e distintivi.

Sul piano economico e finanziario, i costi di un NLT sono certamente più gestibili, senza grandi capitali immobilizzati e con una spesa fissa, facile da inserire in un bilancio mensile e annuale.

Per aziende e Partite IVA, inoltre, sono previste importanti detrazioni sulle imposte dirette IRPEF e IVA che possono arrivare fino al 100% di deducibilità del canone, qualora l’auto rappresentasse un bene strumentale al lavoro e all’attività aziendale.

Gregorio Pastorelli 

© Riproduzione riservata